Maltempo, strade crollate e smottamenti

La pioggia battente caduta anche ieri in Appennino sta aggravando una situazione già precaria in numerosi Comuni, dove i tecnici e i sindaci stanno monitorando una serie di situazioni che provocano disagi ai cittadini e agli automobilisti. A Montefiorinoc'è il problema della strada comunale per Romanoro in località Gusciola, interessata da una frana per un fronte di circa 50 metri. In caso dovesse venire chiusa, sarebbero seriamente compromessi i collegamenti con le frazioni. La frana ha provocato una voragine sulla scarpata e parte della strada è crollata, con conseguente limitazione del traffico e divieto di transito per i mezzi pesanti. Le spese di ripristino quantificate dal Comune ammontano a circa 300mila euro. A Fiumalboè franata la strada comunale a Fenecchio tra Fiumalbo e Dogana; il Comune sta fronteggiando poi diverse emergenze per case e strade allagate a causa della pioggia, soprattutto a Faidello. A Frassinoroè stata chiusa la strada per Le Caldie, che è crollata, e tre persone che abitano al di là dello smottamento possono muoversi solo a piedi ma non con l'auto. Smottamento anche tra Riccovolto e Cargedolo. A Montesesmottamento in località Cà del Merlo, frazione di Montalto, che minaccia un'abitazione che il Comune ha provveduto ad evacuare. Alle due donne che vi abitano è stata messa a disposizione l'ex scuola di Montalto come alloggio temporaneo. A Polinagonumerose strade presentano crepe notevoli ma per ora non ci sono interruzioni del traffico. Alcuni movimenti franosi (Barberana, Casa Badaglia, Fosso Moranda, Casa Amadori e via Bellaria) si sono aggravati ma per ora non danno luogo a situazioni di pericolo. A Pievepelagole abbondanti piogge hanno provocato una caduta di massi sulla nuova tangenziale del paese, rimossi dall'amministrazione comunale che ha ripristinato le condizioni di sicurezza. Chiusa la strada di accesso al campeggio Rioverde per alcuni massi caduti e una frana che ha interrotto la carreggiata e lambito la linea elettrica. Hera ha installato una linea alternativa temporanea. Oggi dovrebbe riaprire la strada per Tagliole e Lago Santo, chiusa nei giorni scorsi per il pericolo di valanghe. A Serramazzoniuna frana nei giorni scorsi aveva interrotto la strada comunale che porta a Granarolo, riaperta grazie alle ruspe del Comune. A Riolunatopreoccupa la situazione della strada provinciale 324; il piano stradale attraversa una frana che si muove di continuo, lo smottamento si è accelerato e investe un'appendice dove ci sono anche alcune abitazioni. Se i movimenti non dovessero fermarsi, si rischia una limitazione del traffico. A Fananoancora chiusa via della Villa e allerta per le frane di Serrazzone e Fellicarolo. (cl.be.)