"Trilogia" firmata Sollima


di Giovanni Tizian
MODENA.Modena unica tappa italiana della 'Trilogia Sollima". Il Forum Monzani ospiterà tre concerti unici nel loro genere. Tre spettacoli d'avanguardia musicale che avranno come protagonista Giovanni Sollima, accompagnato di volta in volta da artisti differenti. Il violoncellista e compositore palermitano sarà ospite del Monzani l'11 dicembre, il 21 gennaio e il 18 febbraio con tre produzioni originali di elevato spessore artistico. Gli artisti che accompagneranno Sollima al suo primo appuntamento modenese saranno i berlinesi Kaleidoskop e la talentuosa violoncellista croata Monika Leskovar, a gennaio l'estro musicale di Sollima sarà coadiuvato dalla luminosa voce di Giorgia e infine a febbraio le musiche del violoncello dell'artista palermitano interragiranno con quelle di un altro noto musicista italiano, Stefano Bollani. Durante il primo appuntamento protagoniste assolute saranno le composizioni che Sollima ha prodotto per il suo ultimo album 'We were trees", realizzato nel 2008 con la partecipazione della Leskovar, dei Kaleidoskop e in cui appare pure Patti Smith che ha scritto e cantato la coinvolgente poesia 'Yet can i hear". Il secondo concerto col duo Sollima-Giorgia, oltre ad essere l'unico evento nazionale, porterà sul palcoscenico dell'auditorium modenese un inedito scambio di emozioni musicali in quanto la voce dell'eclettica Giorgia si unirà alle note sublimi del violoncello suonato dall'artista siciliano. L'ultimo appuntamento si terrà il 18 febbraio e vedrà il duo Sollima-Bollani. Una coppia artistica di grande talento sperimentale. Sono due artisti che amano spaziare tra le diverse forme sonore e a superare i tradizionali schemi musicali: da una parte la visione classica del suonare e del comporre proposta da Sollima dall'altra la conoscenza approfondita della musica jazz di Bollani. L'improvvisazione come arte sarà il filo conduttore degli ultimi due appuntamenti. «Con Bollani improvviseremo, sarà una costruzione di suoni - spiega Giovanni Sollima - con Giorgia uniremo la voce del violoncello alla sua improvvisando buona parte dello spettacolo. L'improvvisazione è un qualcosa che ti viene da dentro, una specie di Karma». La carriera di Sollima è costellata da esperienze importanti che lo hanno visto collaborare in diverse situazioni artistiche. Ha suonato in tutto il mondo, ha scritto musiche per diversi registi di teatro e del cinema.
In Italia si è esibito su grandi palcoscenici quali sono la Scala di Milano e il concerto del primo maggio a Roma. Non sono mancate nella sua carriera arrangiamenti particolari qual è stata l'esibizione in Alto Adige dove si è esibito in un teatro igloo a -20 gradi con un violoncello di ghiaccio costruito appositamente per lui. Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21.00. Prevendite su Ticket One.