Sabotaggio all'azienda Sorgente Xenia

MONTEFIORINO. Atto di sabotaggio all'azienda La Fonte Sorgente Xenia che imbottiglia boccioni di acqua per i dispenser degli uffici. Qualcuno si è introdotto di notte nello stabilimento di Gusciola e ha inserito in una condotta una certa quantità di olio esausto da automobile. Fortunatamente, essendo ieri sabato, la produzione era ferma e l'azienda ha prontamente isolato il silos danneggiato.
Atto di sabotaggio nella notte tra venerdi e ieri nello stabilimento dell'azienda La Fonte Sorgente Xenia in via Lame a Gusciola. Nell'area, che circoscrive impianti all'avanguardia per 2500 metri quadrati di superficie coperta, ignoti si sono introdotti e hanno versato dell'olio esausto da automobile in una condotta.
Ieri mattina il responsabile dell'impianto si è subito accorto che uno dei silos presentava un annerimento sospetto e ha avvertito immediatamente i carabinieri, giunti prontamente sul posto per effettuare il sopralluogo e i rilievi.
Fortunatamente la produzione ieri, sabato, era ferma e quindi la contaminazione è rimasta circoscritta alla condotta e al silos di stoccaggio da 100mila litri, che l'azienda ha subito provveduto a isolare da tutto il resto.
Non c'è dunque alcun pericolo, come è risultato anche dal sopralluogo, per le partite di boccioni di acqua già in consegna o che dovranno essere consegnati nei prossimi giorni. Anzi, la prontezza con cui il responsabile ha denunciato il sabotaggio ha permesso di pianificare efficacemente lo smontaggio della condotta coinvolta e la sua completa ripulitura.
I carabinieri, sulla base degli elementi raccolti, hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili del sabotaggio.
L'azienda pare abbia qualche sospetto e ha fornito ai militari tutte le informazioni utili per procedere.
Non è la prima volta che l'azienda rimane vittima di un atto di sabotaggio e l'amarezza è tanta. «Già in passato - dicono i responsabili - qualcuno utilizzò sostanze chimiche, ma anche in quel caso la pronta reazione di tecnici e responsabili impedi la diffusione della contaminazione».
L'azienda La Fonte Sorgente Xenia trae l'acqua dalla sorgente San Daniele che viene incanalata in apposite condutture per poi essere stoccata nei silos.
Dai sei grossi silos presenti nello stabilimento, quando la produzione è attiva, parte l'attività di imbottigliamento dei boccioni che vengono poi distribuiti soprattutto agli uffici che utilizzano i dispenser.
Nei prossimi giorni, come atto di estrema prudenza, la produzione si fermerà per dare modo ai tecnici di ripulire completamente la parte dell'impianto coinvolta dal versamento di olio esausto. L'attività di imbottigliamento dei boccioni ripartirà ad operazioni di pulizia concluse, per dare la massima garanzia ai clienti.