Le poesie di Alperoli all'auditorium Ferrari

MARANELLO.Stasera alle ore 21 a Maranello all'auditorium Ferrari presentazione del libro 'Le minime eternità" (Incontri Editrice, 2008), seconda raccolta poetica di Roberto Alperoli. Intervengono il poeta sassolese Emilio Rentocchini, il cantautore Massimo Bubola, il giornalista Antonio Ferrari, inviato ed editorialista del Corriere della Sera e l'artista Andrea Capucci, le cui illustrazioni accompagnano le liriche contenute nel volume. Durante la serata Alperoli leggerà i propri testi accompagnato al basso da Bruno Corticelli, al termine è previsto un intervento musicale di Massimo Bubola. 'Le minime eternità" è la seconda raccolta poetica di Alperoli ed esce a cinque anni di distanza da 'La vita accanto". Alperoli è sindaco di Castelnuovo ed ideatore del PoesiaFestival.
Nella scrittura di Roberto Alperoli traspaiono consuetudini e meraviglie di una quotidianità luminosa. Una scrittura minimale, la sua, per vocazione alla precisione, al prosciugamento: una scrittura che rende giustizia ai giorni, al nitore dei dettagli, alla densità delle cose, eppure non si riversa in descrizione, ma della moltitudine e della complessità coglie il disegno composto, unito. In questa visione cosmica, apertura metafisica che resta tuttavia contemplazione sensibile, la vita che viene rivela la sua semplicità ordinata: le minime eternità.
«La scrittura di Alperoli - secondo Rentocchini - cosi apparentemente depurata e nuda, schiarita fino all'estenuazione o all'implosione in un'immagine straniante, sorda al sapore e come votata tutta a un aroma di vita erosa, ha un doppio nucleo concentrico. La voce poetante lievita in un'eco che la distrae, l'assedia, ma anche la consola offrendo un senso». (e.a.)