Un concorso per 50 talenti

Provengono da 24 Paesi del mondo i 50 candidati per la prova eliminatoria del concorso internazionale di canto Luciano Pavarotti, riservato a voci femminili tra i 18 e il 32 anni e maschili fino ai 35. Li ha scelti una commissione di esperti, riunita a Modena, dopo aver valutato cd e dvd di 250 aspiranti.
L'iniziativa è promossa dal Ministero per i Beni culturali, dal Comune di Modena, dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena e dal Teatro alla Scala di Milano (con il sostegno di Cme) per ricordare il tenore modenese.
«Modena come capitale del bel canto era una delle aspirazioni del maestro Luciano Pavarotti - attacca l'assessore Mario Lugli - e poter realizzare in città questo prestigioso concorso è per Modena motivo d'orgoglio. Il programma è molto ricco e qualitativamente importante come il maestro avrebbe voluto. Ecco perchè è un sogno che si sta realizzando».
La classifica dei 50 candidati è guidata dall'Italia con 11 aspiranti, seguita dalla Corea del Sud con 9, dalla Russia e dalla Polonia con 3, da Germania, Danimarca e Stati Uniti con 2. Gli altri provengono da Lituania, Francia, Siria, Canada, Spagna, Ucraina, Armenia, Ungheria, Croazia, Georgia, Australia, Romania, Giappone, Cina, Moldavia, Colombia e Bielorussia. Il 28 e il 29 settembre prossimi, al Comunale, i 50 candidati dovranno eseguire dal vivo arie d'opera. Solo in venti accederanno alla semifinale, in agenda il 30 settembre e il primo ottobre, e solo dieci alla finale, aperta al pubblico, del 3 ottobre. Quel giorno, dopo le prove accompagnate dall'orchestra, la giuria proclamerà i tre vincitori del concorso e il vincitore del premio 'Miglior voce di tenore", che parteciperanno al concerto e alla premiazione in programma il 4 ottobre. Presieduta dal tenore Carlo Bergonzi, la giuria è composta da Irina Bogacheva, mezzosoprano, in rappresentanza del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo; Cristina Ferrari, direttore artistico del Teatro Carlo Felice di Genova; Ioan Holender, direttore del Wiener Staatsoper di Vienna; Raina Kabaivanska, soprano; Lenore Rosenberg, rappresentante artistico del Metropolitan Opera di New York; Luca Targetti, casting manager del Teatro alla Scala di Milano. Il cantante primo classificato riceverà 13 mila euro, debutterà in un allestimento d'opera del Teatro alla Scala di Milano e in un allestimento d'opera del Teatro Carlo Felice di Genova e riceverà l'offerta di un recital-premio organizzato dall'Associazione Musicale Bellini, in programma al Teatro Vittorio Emanuele di Messina il 7 novembre. Il secondo classificato riceverà invece 8 mila euro, il terzo 5 mila e la 'Miglior voce di tenore" 4 mila. Undici, come detto, gli italiani in gara. Si tratta di Maria Agresta (soprano), Andrea Carè (tenore), Anna Corvino (soprano), Alessandro Luongo (baritono), Matteo Macchioni (tenore), Francesco marsiglia (tenore), Pompeo Alfredo Nigro (tenore), Antonio Serra (baritono), Veronica Simeoni (mezzosoprano), Romina Tomasoni (mezzosoprano), Giuseppe Varano (tenore).