A regime il depuratore costato 500mila euro

MONTEFIORINO.È entrato a regime da poco, a Montefiorrino, il nuovo depuratore delle acque reflue. L'impianto è stato realizzato da Hera Modena, che ha investito nel 2007 circa 25 milioni di euro nel sul solo servizio idrico integrato, di cui circa 3 milioni nel settore della depurazione. Il nuovo depuratore è di tipo biologico e a fanghi attivi, quindi non usa sostanze chimiche per attuare il procedimento di depurazione delle acque reflue e si tratta di un impianto in grado di servire 1.800 abitanti. Attualmente il numero massimo di abitanti a Montefiorino è di 1200, dei quali circa 540 residenti nel periodo estivo e il depuratore sostituisce un impianto di trattamento costituito da vasche di sedimentazione. Le quattro fognature prima esistenti, che scaricavano in una vasca biologica Imhoff, sono state raccolte in un unico recapito che giunge direttamente al nuovo impianto. Il depuratore è compatto, cosi da adattarne le dimensioni alla ridotta superficie sulla quale è stato realizzato. I lavori sono stati eseguiti hanno comportato un investimento di circa 500.000 euro. (g.cap.)