Cosi i modenesi in Borsa

Settimana positiva a Piazza Affari. Per quanto riguarda i titoli dell'area emiliana, da segnalare il rialzo di Emak successivamente all'approvazione dei risultati consolidati del primo trimestre 2008 che vedono un aumento del fatturato del 13% rispetto all'anno precedente, l'aumento delle vendite è da attribuire ai settori Agricoltura e Forestale oltre che Costruzioni e Industria. Granitifiandre ha avviato la negoziazione per l'acquisizione di Technokolla, importante e prestigiosa società industriale italiana, operativa nel settore degli adesivi ad alto contenuto tecnologico, per quanto riguarda Unipol invece, il Tribunale di Milano ha emesso la sentenza di primo grado di condanna del direttore generale accusato di aggiotaggio.
Sul fronte delle multiutility festeggiano a Piazza Affari Enia, Iride ed Hera dopo l'accordo tra le tre multiutility per la firma di una lettera d'intenti che, dopo la nascita di A2A all'inizio di quest'anno, fisserà le tappe per la creazione di una seconda superutility allargata alle ex municipalizzate di Torino, Genova, Bologna, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Rimini, Imola e altri comuni dell'Emilia Romagna. Un gruppo che, ai corsi attuali di Borsa, vale circa 5,3 miliardi di euro di capitalizzazione. Alla notizia dell'accordo, nel primo pomeriggio, Enia si è impennata chiudendo al seduta in rialzo del 6,58% a 9,52 euro. Hera con un allungo nel finale, ha chiuso in rialzo dell'1,19% a 2,55 euro.