Telecom in un colpo recupera il 10%

MILANO. Telecom Italia sospesa al rialzo e a fine seduta riconquista la soglia di 1,3 euro (+10,63% a 1,343 euro). Il rimbalzo, accompagnato dal deciso rialzo di tutto il listino (Mib + 3,58% a 23.941 punti, S&P/Mib + 3,56%, All Stars +2,28% e Midex +3,81%), apre con ottimismo questa settimana con il titolo, dopo il ponte pasquale, al centro di nuovi rumors, questa volta su un possibile interesse per Tiscali.
Consob segue da vicino la situazione e, dopo aver ascoltato l'ad Franco Bernabè, chiede anche ai soci di Telco chiarimenti su un'ipotetica ricapitalizzazione, più volte esclusa dai vertici. I soci, e non solo quelli di maggioranza, sono inoltre al lavoro sulle liste in vista del rinnovo del consiglio di amministrazione all'assemblea del 14 aprile. «Un rimbalzo è spiegato dalle tante sedute in calo» dicono gli operatori ma ci sono rumors su una possibile offerta per Tiscali forti della cassa (800-900 milioni) dalla imminente vendita di Alice France. Il 7 marzo, al Ti Day, Bernabè aveva risposto con una battuta: «Non so se sia in vendita. Bisognerebbe chiederlo a Soru», litandosi a chiarire che «le attività italiane di Tiscali non le possiamo comperare» ma secondo le voci di mercato l'interesse sarebbe per le attività Uk dell'operatore sardo mentre quelle italiane potrebbero essere vendute. Bene in Borsa anche Tiscali (+3,5% a 1,74 euro) e Fastweb (+3,8%).
Per Piazza Affari ieri è stato il secondo miglior balzo del 2005 senza effetti negativi, se non momentanei, per il calo di fiducia dei consumatori Usa. Grazie al rilancio di JpMorgan su Bear Stearns, euforia per banche e assicurazioni: cresciute a ritmi serrati Banco Popolare (+7,4%), Mediobanca (+7,7), UniCredit (+3,1) e Intesa SanPaolo (+3,7). Positiva anche Mps (+2,9). In evidenza Unipol (+12% a 1,85 euro) premiata per i risultati. Ad annunciare i conti è stata poi Milano Assicurazioni (+3,9%) grazie all'utile del 2%. Bene Generali (+3,5% a 28,08 euro). Tra i titoli a maggiore capitalizzazione: Fiat (+3,8% a 13,66 euro), Pirelli (+4,96) e Bulgari (+8,1). Nell'energia bene Eni (+2,25 a 21,34), Enel (+1,55 a 6,61) e A2A (+3,3 a 2,32). Risanamento (+19,2% a 1,69 euro), in attesa delle nuove linee di credito mentre indiscrezioni di stampa hanno indicato l'ex ad di Tiscali, Tommaso Pompei, prossimo alla guida del gruppo immobiliare.