Scarpa contro l'assessore

ZOCCA.Una diatriba senza fine quella tra l'assessore zocchese Gianluigi Olmi e la consigliera di minoranza Lucia Scarpa. Motivo del contendere: l'allargamento del Parco dei Sassi di Roccamalatina di Guiglia, che il primo auspica e la Scarpa osteggia. Lucia Scarpa scrive: «Non mi piace offendere nessuno (il discorso è nei confronti di Olmi) e non mi piace dire bugie. Forse Olmi si è ‘infangato' con la macchina nella frana di via Arenata, che da mesi il Comune si ostina a trascurare...Olmi vuole l'allargamento del Parco? Come dipendente è naturale che lo voglia. Per quanto riguarda la caccia - sostiene - basta studiare la legge regionale 6/2005 sulle aree protette e in particolare gli articoli 36, 37 e 38. Come cacciatore preferisco un territorio libero...Il parere dei cacciatori non è mai stato richiesto prima...I vincoli edilizi ci sono - asserisce Lucia Scarpa - e le limitazioni per gli insediamenti artigianali, pure. Non mi risulta che ci siano rivalutazioni, tantomeno del 30% delle case e la vendita dei terreni è difficile: gli acquirenti si dileguano. Concordo con Olmi che i cacciatori sono ambientalisti». Olmi, come assessore all'ambiente, viene chiamato in causa dalla Scarpa «per un mucchio di eternit che giace da mesi in Montombraro, pietosamente ricoperto da un telo di plastica bianca». Nella schermaglia si inserisce l'ex-consigliere Giuseppe Bicocchi: «Olmi ha torto quando asserisce che la case del Parco sono state rivalutate del 30%». (giuseppe bondi)