Sforzini, dedica speciale «I tre gol per mio padre»

SASSUOLO.Il protagonista assoluto è ovviamente lui. Gioisce Sforziniper la prima tripletta della carriera ma condivide felicità e meriti con la squadra: «Sono stato molto fortunato, sono molto contento ma il merito maggiore di questi gol è della squadra che mi mette in condizioni di segnare». Come sempre in questi casi, non manca la dedica: «Mio padre ha avuto un incidente ed è stato operato due giorni fa: questi gol sono per lui. Il primo gol è stato un'invenzione di Gilioli; sul secondo mi è bastato andare incontro al pallone di testa per prendere il tempo ai difensori mentre il terzo gol è stato solo istinto: ho provato il tiro al volo di sinistro ed è andata bene. E' vero, le responsabilità per me adesso sono aumentate ma non mi spaventano: sono felice di poter dare il mio contributo alla squadra». La vittoria contro il Portosummaga ha restituito ai neroverdi un Giliolirigenerato, anche se alla vigilia erano in molti a pensare ad una sua esclusione dall'undici iniziale: «Anch'io sinceramente pensavo di non giocare. Speravo di fare bene, era da un po' di tempo che non riuscivo ad essere decisivo - racconta - e volevo ripagare la fiducia del mister. Ho ricominciato ad allenarmi con continuità e i risultati si vedono». (gi.gu)