Lo stile Ferrari in vetrina a Manhattan

La 'rossa" sbarca a Park Avenue: oggi, in contemporanea con la riapertura del MoMa a soli tre isolati di distanza, sarà inaugurata a New York una esclusiva showroom corporate della Ferrari-Maserati. La casa di Maranello torna cosi a Manhattan, dove 50 anni fa ha avuto inizio la sua storia negli Stati Uniti, oggi il primo mercato al mondo per entrambi i marchi. La nuova showroom, sorge a qualche isolato soltanto dal luogo dove Luigi Chinetti, vincitore della 24 Ore di Le Mans del 1949 e storico importatore per la Casa del Cavallino in America, apri il suo 'atelier" newyorkese nella primavera del 1954.
Per Maurizio Parlato, presidente di Ferrari Maserati North America, l'apertura della showroom a Manhattan è un altro capitolo nel lungo rapporto tra la città di New York e la Ferrari. 'Non dimenticherò mai", afferma Parlato, 'la straordinaria emozione che abbiamo provato, la sera del 17 aprile scorso, nel vedere l'Empire State Building acceso nel colore Rosso corsa in onore della Ferrari. E' stata la prima volta che l'Empire State Building è stato acceso in onore di una azienda e mi sembra significativo che questa eccezione sia stata fatta proprio per la Ferrari".
Contraddistinta da design e gusto italiani, la showroom di Manhattan sarà punto di appoggio per eventi e incontri con la stampa, clienti, celebrità e personalità che vivono o transitano da New York.
Ferrari si appresta a chiudere il 2004 con il dodicesimo anno record nelle vendite in Nord America: a fine dicembre le consegne ai clienti saranno circa 1400 contro le 1350 del 2003.
Maserati sta per concludere il terzo anno dal ritorno negli Stati Uniti. Enorme il successo riscosso dalla Quattroporte nei primi mesi di commercializzazione, spinta anche da operazioni di prestigio come le 60 vetture offerte sull'esclusivo catalogo di Natale di Neiman Marcus e vendute in soli 36 minuti. Della Quattroporte, recentemente ritratta sulla copertina di Life, la rivista lifestyle per antonomasia, Maserati ha un portafoglio di 1300 ordini, pari a un anno di lista d'attesa.