Crac dello Snoopy ex titolare assolto con formula piena

Il "reato non sussiste". Assoluzione piena ieri in tribunale per Filiberto Degani, per oltre 30 anni titolare della storica discoteca "Snoopy" di piazza Cittadella, dove all'inizio degli anni settanta fece il suo debutto, allora come dj, Vasco Rossi. Degani, che ha gestito il locale dal 1970 al 2001,
quando venne dichiarato il fallimento, era a processo con l'accusa di bancarotta semplice patrimoniale. In sostanza all'inventore di quella che per anni era stata una delle discoteche più alla moda non solo di Modena e della regione, era contestato il fatto di non aver dichiarato per tempo il fallimento (da 250mila euro) così da aggravarne ulteriormente la situazione. Assistito dal suo legale di fiducia, avv. Pier Francesco Rossi, e supportato da una serie di testimonianze tutte a lui favorevoli, Degani si è difeso spiegando come il valore di un locale sia rappresentato dall'avviamento e non certo da arredamenti e quant'altro e come lui avesse cercato di venderlo per recuperare la cifra da girare ai creditori. E ancora - confermato in questo dal curatore fallimentare - come avesse investito anche suoi beni personali nel tentativo di evitare il crac. Per questo il suo legale ne aveva chiesto l'assoluzione, come del resto il pm Casari. D'accordo il giudice Milelli che ha assolto Degani "perché il fatto non sussiste".