Lucca Comics, il francobollo più grande del mondo è dedicato a Paperino

video Con una superficie totale di 4,107 mq, il francobollo celebrativo dell'ottantacinquesimo compleanno di Paperino è il più grande del mondo. A certificare l'impresa, durante l'inaugurazione del Lucca Comics 2019, è stato il giudice ufficiale del Guinness World Records Lorenzo Veltri. Lo speciale francobollo, di proprietà Disney, ha battuto il precedente primato di 2,87 mq, essendo teoricamente - regolamento alla mano - "affrancabile in una grande busta in quanto adesivo e conforme agli standard" degli altri francobolli. Alla cerimonia, dove è stata presentata un'intera serie di Poste Italiane dedicata a Paperino, è intervenuto anche Giorgio Cavazzano, attualmente tra i disegnatori e autori del celebre papero: "Questo personaggio non è mai invecchiato a scapito dei suoi 85 anni perché è un attore che interpreta un ruolo, sempre aggiornato. Oggi interpreta un carattere latino, passionale, amante dell'avventura, arrabbiato, molto simile a noi italiani". Di Andrea Lattanzi

Regionali Umbria, Buffagni (M5S): "Esperimento col Pd fallito, lo dicono i numeri"

video “Sapete benissimo che non ero favorevole all’alleanza, ma bene che si sia testata, bene che abbiamo visto i risultati. Ora al movimento serve umiltà, lavoro e competenza. Dobbiamo tornare a essere il Movimento, correre da soli. Devo andare col Pd per fare cosa?!”. Cosi il sottosegretario al Ministero dello sviluppo economico Stefano Buffagni a margine dell’evento di Poste Italiane al centro congressi la nuvola commentando la debacle dei 5s e del candidato giallorosso Bianconi. “Di Maio? Il suo posto come capo politico è ben saldo. La foto di Narni? Beh non portano bene queste cose” conclude il pentastellato Buffagni. Di Cristina Pantaleoni

Regionali Umbria, il ministro Boccia (Pd): "Alleanze serie sul lungo termine. Renzi si smarca? Quando mai si è marcato?"

video “Le alleanze, quelle serie, si vedono sul lungo termine non solo su una tornata elettorale. Se fossimo andati da soli al voto sarebbe andata peggio. Per costruire una coalizione serve visione, passione, lungimiranza e nel Pd queste caratteristiche ci sono. I 5 stelle dovrebbero chiedersi se le cose fatte sono sufficienti.” Così il ministro dem Francesco Boccia a margine dell’evento di Poste Italiane “Sindaci d’Italia” commenta i rusltati delle regionali in Umbria vinte dalla candidata salviniana Donatella Tesei con quasi il 60% dei consensi. “Renzi si è smarcato? Quando mai si è marcato?” conclude Boccia in risposta al commento del leader di Italia Viva. Di Cristina Pantaleoni