Pisa, il mondo accademico riconosce gli errori a 80 anni dalla firma delle leggi razziali

video Al palazzo della Sapienza, una delle sedi dell'Università di Pisa, oggi si è svolta la "cerimonia del ricordo e delle scuse" alla comunità ebraica a 80 anni dalla firma delle legge razziali. A fare pubblicamente le scuse, a nome del mondo accademico italiano, il rettore dell'ateneo pisano Paolo Mancarella. Nel suo discorso il rettore ha ripercorso le tappe, dolorose, di una storia che ancora oggi fa sentire il suo peso: "A due passi da noi ottant'anni fa Vittorio Emanuele III firmò il primo provvedimento antisemita, voluto dal regime fascista. Quel decreto fu applicato senza eccezioni, tutti i rettori ubbidirono", ha detto Mancarella. "Noi siamo quelli venuti dopo coloro che accecati fecero del male alle vostre madri ai vostri padri ed è per questo che sentivamo di dovervi questo riconoscimento", ha concluso. video di CHIARA TARFANO

Milleproroghe, Maiorino (M5s): "Renzi in piazza rischia la pelle". Insorge il Pd, caos al Senato

video "Renzi si palesa in aula per deliziarci con i suoi comizi, non potendoli più tenere in piazza senza rischiare la pelle". Con queste parole Alessandra Maiorino, senatrice M5s impegnata in Aula nelle dichiarazioni di voto sul decreto Milleproroghe, ha scatenato una reazione furibonda da parte dei dem che l'accusavano di aver voluto minacciare l'ex presidente del Consiglio. Neanche l'intervento della presidente Elisabetta Alberti Casellati è riuscito a placare gli animi. "Così si incita al linciaggio, ci rendiamo conto della gravità? - ha attaccato il capogruppo dem Andrea Marcucci -. Questa è violenza grave e verbale, chiedo che vengano presi dei provvedimenti". di Francesco Giovannetti

Torino, Salone del gusto: la sindaca con i suoi gnocchi batte ai fornelli il presidente Iren

video Lei dice di averli fatti l'ultima volta quando aveva 12 anni, con sua nonna accanto. Sta di fatto che i suoi gnocchi alla bava, piatto tipico della cucina valdostana, sono piaciuti più di quelli preparati dallo sfidante, il presidente di Iren Paolo Peveraro. I due si sono affrontati ai fornelli al Salone del gusto, inaugurato oggi a Torino, nello spazio "show cooking". Il segreto del successo a quanto pare sta tutto nell'impiego dell'uovo. Appendino l'ha messo, ottenendo un impasto più compatto, Peveraro no. Ma il sugo del presidente è risultato migliore. A giudizio dello chef Davide Scabin, arbitro indiscusso della sfida, l'ideale sarebbe stato un incrocio tra gli gnocchi di Appendino e il sugo di Peveraro, tralasciando in ogni caso gli aspetti estetici dei piatti, sui quali il patron di Combal.Zero ha preferito soprassedere di Mariachiara Giacosa

Giornalismo, l'appello della Fnsi: "Il diritto di cronaca non si perquisisce"

video Nel giorno del sit-in di solidarietà per il giornalista de La Repubblica Salvo Palazzolo, indagato dalla Procura di Catania per rivelazione di segreto d'ufficio per un'inchiesta sui processi delle stragi di Stato, la Federazione Nazionale Stampa Italiana ha organizzato un incontro per riflettere su come oggi, in Italia, il diritto di cronaca venga molto spesso violato. Dopo le iniziative di numerose procure, che con perquisizioni e sequestri ai danni di cronisti e redazioni mettono a rischio la tutela delle fonti e il segreto professionale, i giornalisti italiani intendono mobilitarsi in difesa del diritto-dovere di informare i cittadini.Presenti all'iniziativa il segretario generale Fnsi Raffaele Lorusso, il presidente Fnsi Giuseppe Giulietti, il presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, il segretario dell'Usigrai, Vittorio Di Trapani e la portavoce di Articolo21, Elisa Marincola.di Martina Martelloni

Manovra, Tria: "Misure saranno graduali e nel rispetto dei conti pubblici"

video È quanto ha detto il ministro dell'Economia Giovanni Tria intervenendo in Senato nel corso del Question Time. "Si conferma che l'obiettivo del governo è quello di assicurare la graduale realizzazione degli interventi di politica economica contenuti nel contratto di governo, compatibilmente con le esigenze di mantenere l'equilibrio dei saldi strutturali di finanza pubblica", ha detto Tria. di Francesco Giovannetti

Migranti e Ue, Conte: "Più tardiamo più andiamo in difficoltà, contributo finanziario immiserisce tutto"

video “Ci siamo detti un po' tutti che dobbiamo arrivare a delle conclusioni perché più ritardiamo più andiamo tutti in difficoltà". Così il premier Giuseppe Conte rispondendo, al termine del vertice di Salisburgo, ad una domanda sul confronto tra i leader europei. “Fermarsi sulle contribuzioni volontarie – ha continuato - non è un obiettivo a cui miriamo. Se arriveremo a questo al termine del confronto lo valuteremo, ma il contributo finanziario immiserisce la prospettiva a cui stiamo lavorando. Dovremmo pensare a pensare meccanismi incentivanti e disincentivanti. Non è l'idea di solidarietà a cui stiamo lavorando”. H24 – montaggio di Valerio Argenio

Manovra, botta e risposta Bonino-Tria. Il ministro: "Pace fiscale non è condono". Lei ironizza.

video "Parlare di pace fiscale non significa varare un nuovo condono, ma un fisco amico che incrementi la tax compliance". Parole del ministro dell'Economia Giovanni Tria pronunciate rispondendo a un'interrogazione della senatrice di Più Europa Emma Bonino. "Pace fiscale è un eufemismo fuorviante per condono - aveva detto Bonino -. Ci può aggiornare sul gettito previsto dalla ex-'pace fiscale', attuale condono?". "Mi dispiace ma al momento non è possibile offrire una stima", ha quindi risposto Tria. "Tornerò alla carica, intanto veda di capirci lei per tutti noi". di Francesco Giovannetti

Genova, Toninelli: «Ho il decreto per il Ponte in mano. Commissario in dieci giorni»

video "Ho il decreto per Genova in mano, ci sono tante misure per gli sfollati": lo assicura il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, nel capoluogo ligure per l'inaugurazione del Salone Nautico. «Il commissario straordinario per Ponte Morandi ci sarà entro dieci giorni dalla pubblicazione in Gazzetta del decreto, subito dopo si inizierà a parlare di progetti di demolizione e ricostruzione. Visto che avrà moltissimi poteri e potrà andare in deroga al codice degli appalti, dovrà essere moralmente ineccepibile». di Matteo Macor e Massimiliano Salvo

Champions, il no-look irriverente di Asensio: così sfuma l'azione capolavoro contro la Roma

video Minuto '79 di Real Madrid-Roma: i Blancos conducono 2-0 grazie ai gol di Isco e Bale. Asensio riceve un passaggio da Isco nel cuore dell'area di rigore giallorossa e si libera di De Rossi e Pellegrini con la "ruleta", una pregevole giravolta alla Zidane, con la suola del piede sinistro. Poi, solo davanti al portiere della Roma, ha voluto esagerare: con il mancino ha tentato il gol no-look, cioè guardando dalla parte opposta rispetto alla rete. Bravo Olsen a respingere, niente gol spettacolare per Asensio.Il gesto tecnico del centrocampista ventiduenne del Real Madrid ha acceso la discussione sui social: alcuni lo hanno trovato esagerato e hanno rivisto nell'azione del madrileno le reti irriverenti di Firmino, attaccante brasiliano del Liverpool A cura di Felice Florio

Ragnatela gigante ricopre la costa di Aitoliko in Grecia

video Gli abitanti di Aitoliko hanno assistito a uno spettacolo inquietante: una ragnatela lunga 300 metri ha ricoperto il litorale della località nella Grecia occidentale. Secondo gli esperti si tratta di un fenomeno stagionale, causato dai ragni Tetragnatha, che costruiscono grandi nidi per l'accoppiamento. Si ritiene inoltre che un aumento della popolazione di zanzare, dovuto al caldo, abbia contribuito all'aumento del numero di ragni. Video: Twitter @mqasem