Salvini, un ministro nell'orto tra puntarelle e cipollotti: ''Guardate che roba''

video La diretta Facebook nella quale Matteo Salvini commentava il naufragio di fronte alle coste libiche di un gommone che trasportava 120 persone, si è conclusa con le immagini dell'orto del ministro degli Interni. ''A 45 anni ho visto le prime puntarelle - spiega con entusiasmo il capo del Viminale - altro che supermercato. Cipolle, cipollotti, aglio. Questo con un po' d'olio italiano me lo sgagno stasera''  video Matteo Salvini / Facebook

Migranti, Salvini: " Se riapri i porti ritornano i morti. Le Ong si scordino l'Italia"

video "Il naufragio di queste ore è la dimostrazione che se riapri i porti, che se permetti che tutti vaghino nel mar Mediterraneo imponendo le loro leggi alla faccia delle leggi dei singoli Paesi, ritornano i morti. - dice il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, durante una diretta Facebook -. Quindi no, no, no, cuori aperti per chi scappa davvero dalla guerra, ma porti chiusi per Ong, trafficanti e tutti gli altri".  Video da Facebook

Sardegna, nuova battuta sessuale di Berlusconi: "Ne facevo sei per notte, ora mi addormento dopo la terza"

video Nuova battuta a sfondo sessuale di Silvio Berlusconi durante il tour elettorale in Sardegna, a sostegno di Daniela Noli, candidata alle suppletive alla Camera. "È un peccato avere 82 anni, ma mi sento ancora tonico e forte. Prima ne facevo sei per notte, adesso dopo la terza mi addormento", ha detto l'ex premier al bar 'Mariuccia' di Pirri, vicino Cagliari.Video Dire

Naufragio, Orlando: "Genocidio, Salvini non potrà dire che non sapeva"

video Parla di "un genocidio che continua" il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che torna ad attuare il ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo il naufragio di migranti in cui avrebbero perso la vita più di 100 persone davanti alle coste libiche. "Ci sarà un secondo processo di Norimberga e Salvini non potrà dire di non sapere", ha detto in via D'Amelio, per l'anniversario della nascita del giudice Paolo Borsellino.  di Giorgio Ruta  

Mantova, per il cuore nuovo di Marco il pallone firmato da tutti i giocatori della Juventus

video Il pallone autografato dalla squadra bianconera è arrivato al 16enne di Cerlongo grazie all'interessamento dello Juventus club di Castel d'Azzano. Il regalo è stato consegnato in ospedale allo studente che due settimane fa ha subito un delicato intervento di sostituzione della valvola aortica con una protesi biologica. Al momento di festa nel reparto di riabilitazione cardio-respiratoria dell'ospedale Carlo Poma di Mantova erano presenti i genitori, la sorella e il personale sanitario. Marco ha subito controllato se sul pallone c'erano tutte le firme dei suoi beniamini. "Ci sono tutte -ha esultato - tanta roba". Pochi giorni fa era arrivata anche la maglia autografata da Cristiano Ronaldo. Il 16enne è super tifoso della Juve: la sua camera d'ospedale è stata arredata con poster e altri gadget bianconeri. La prossima settimana sono previste le dimissioni, ma Marco dovrà proseguire con la riabilitazione in attesa di poter tornare sui banchi di scuola. (di Roberto Bo, video di Stefano Saccani).

Morto durante fermo di polizia, Salvini: "No alle manette? Che dovevano fare gli agenti, offrire brioche?"

video Nel corso di una diretta Facebook, indossando la giacca della tuta delle Fiamme Oro, e la scritta Polizia sul petto, il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, torna sul caso de ragazzo di origini tunisine morto ieri a Empoli in seguito a un fermo. "Buon sabato ai poliziotti che hanno arrestato un violento che poi è stato colto da arresto cardiaco. Ma se non possono usare le manette, come dovrebbero rispondere? Con cappuccio e brioche?"  Video da Facebook

Vietato ai vegetariani: ecco la confraternita del musetto di Riese

video Il 17 gennaio si è celebrata la festa di Sant’Antonio Abate, patrono dei norcini e protettore dei macellai, molto venerato nelle zone rurali italiane. E non a caso, l’anno scorso in questa data è nata a Riese Pio X, nel Trevigiano, presso l’azienda vinicola La Caneva dei Biasio, la prima e unica “Ingorda Confraternita del Museto”, un ente finalizzato a tutelare la storia e la tradizione dell’insaccato fatto col muso di maiale (da questo deriva il nome “museto”), con eventi, incontri e rassegne enogastronomiche, come il recente festival “Porcomondo”, ma anche goliardie e tante abbuffate in compagnia. Il cuoco Franco Sbrissa presenta l'edizione 2019 (video Macca)

Migranti, strage nel Mediterraneo. Portavoce Oim: "Rimasti tre ore in acqua. Trecento morti da inizio anno"

video Sono 117 i migranti annegati a largo della Libia. Solo 3 i superstiti. Dall’inizio dell’anno, dice l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, i morti nel Mediterraneo sono 200 e solo sulla tratta verso l’Italia sono 140. I tre superstiti dell’ultimo naufragio sono stati portati a Lampedusa e hanno raccontato cosa è successo all’Oim. Il portavoce dell’Organizzazione per le Migrazioni, Flavio Di Giacomo ha raccontato ai microfoni di Radio Capital l'intervento di salvataggio. Intervista di Ernesto Manfrè

Women's March 2019, l'organizzatrice: "A Roma per dire basta a ogni forma di violenza"

video Nata nel 2017 negli Usa come forma di protesta spontanea, dopo l’elezione del presidente Donald Trump oggi la Women's March è diventata una ricorrenza che si rispetta in diverse città del mondo. E' il secondo anniversario della prima manifestazione, nata negli Usa, che radunò 6 milioni di persone. "Siamo qui ancora una volta per manifestare contro la violenza sulle donne.La violenza non è solo fisica ma anche economica, la violenza è anche la tratta delle donne" afferma Elizabeth Farren una delle organizzatrici della Women's March a Roma. Presente anche Loretta Bondi, del consiglio direttivo della Casa Internazionale delle Donne di Roma "In Italia e non solo, è importantissimo che il movimento delle donne si faccia sentire perché è l'unica opposizione concreta, organizzata alle pratiche sessiste e xenofobe che vediamo in Italia oggi" di Livia Crisafi

Tokyo, un topo nel metrò: il graffito potrebbe essere opera di Banksy

video Sembra essere opera di Banksy il graffito che rappresenta un topo con un ombrello e una valigetta, il celebre 'Umbrella rat' dell'artista di Bristol. L'opera è stata trovata nei pressi della stazione di Hinoide, a Tokyo. Non è chiaro quando sia stata realizzata ma le sue foto hanno iniziato a circolare quando anche la governatrice della città, Yuriko Koike, ha pubblicato uno scatto su Instagram in cui posa accanto allo stencil, scrivendo: ''Un regalo di Banksy?''. Nell'attesa di una conferma ufficiale da parte dell'artista, il graffito è stato rimosso e conservato in un deposito.

Matera, festa popolare nei Sassi: la banda ungherese scatena i balli

video Le bande musicali europee vengono accolte in undici luoghi di Matera per un pranzo tipico con i cittadini. E il miglior modo per ringraziare dell'accoglienza è ovviamente la musica. Alla scuola padre Giovanni Semeria, tra una fetta di salumi e un bicchiere di rosso, esplode la festa con le bande di Nova Siri e Pecs (Ungheria). Tutti insieme in una danza sfrenata all'insegna dell'amicizia (di Gianvito Rutigliano)

Matera 2019, Conte: "Dal riscatto di questa città parte il riscatto del Sud"

video "Da uomo del Sud, da presidente del Consiglio ho fiducia che questo anno dedicato a Matera segni il riscatto del Sud, perché il futuro sia qui". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, parlando all'inaugurazione di Matera 2019. "Arrivare qui è ancora un'impresa non degna di un paese civile - ha aggiunto parlando delle infrastrutture-. Da qui deve partire un progetto di più ampio respiro per tutto il Meridione"  Video da Facebook

Sudafrica, i turisti si fermano a filmare gli avvoltoi: ma nel video fa irruzione una leonessa

video Alcuni turisti erano fermi a parlare durante la loro visita al Kruger National Park, in Sudafrica. Stavano chiacchierando attraverso le finestre delle loro auto quando una leonessa è apparsa improvvisamente a pochi metri da loro, per catturare una preda attaccata da alcuni avvoltoi. "Eravamo in viaggio verso Lower Sabie Camp, ci siamo fermati a riprendere gli avvoltoi quando siamo stati sopresi da un photobomb di un leone - ha scritto l'autore del video - che ha poi ucciso l'impala ed è scappato per nutrirsi in pace. Che emozione!"  video Reuters