Regala 60 pizze ai senzatetto di Milano, il ristoratore: "Chi ci ha bidonato ci ha aiutato a fare una buona azione"

video Avevano ordinato 60 pizze per il giorno di Natale, ma non si sono presentati in pizzeria. Così per non sprecare il cibo già pronto e un’intera serata di lavoro, Roberto Smenghi, il titolare della pizzeria dell'Alpha Game Laser Q-Fun di Gessate (Milano), ha pensato a un piano di riserva: distribuire le pizze già pronte ai senzatetto di Milano. E così la disavventura si è trasformata in un bel gesto. In un video su Facebook, infatti, Smenghi riprende i 60 posti vuoti in pizzeria e dice: "Andremo in Centrale a distribuire le pizze ai senzatetto: almeno abbiamo aiutato a fare una buona azione". Dietro di lui, intanto, le pizze vengono sfornate e sistemate nei cartoni. Dopo aver contattato la Croce Rossa la destinazione è cambiata: dalla Centrale di Milano il ristoratore e i volontari, infatti, hanno deciso di spostarsi in piazza Duomo, dove erano certi di trovare più personeVideo da Facebook/Alpha game laser  Q-Fun Gessate

no titolo

article CURTATONE. Domenica all’insegna della festa e della solidarietà al centro commerciale Quattroventi di Curtatone, dove è in corso una gara di generosità che vede protagonisti i più piccoli. In uno stand allestito nella galleria centrale due simpatiche “Nataline” stanno raccogliendo giocattoli nuov...

Rita Lafelli

La Grande Guerra vista dalle vittime

article La Grande Guerra vista attraverso gli occhi delle vittime è l’argomento della conferenza di Costantino Cipolla oggi alle 16.30 in Accademia Virgiliana. Mutilati, invalidi, feriti e ammalati furono riconosciuti come vittime. Altri no: le donne stuprate dagli austriaci, i matti e i prigionieri. Del...

Scud

Migranti, Sharon Stone si commuove per la medaglia d'oro della Croce Rossa: "Torniamo ad essere umani"

video Sharon Stone si è commossa dopo essere stata premiata con la medaglia d'oro della Croce Rossa Italiana, un riconoscimento per il suo impegno e le sue battaglie per la difesa dei diritti umani. "È un grandissimo onore per me essere qui. Voi siete dove nessuno vorrebbe trovarsi, fate cose che nessuno avrebbe il coraggio di fare. In un momento in cui ci si dimentica quanto sia importante l'umanità, voi siete la risposta", così l'attrice ha ringraziato le migliaia di volontari riuniti nel Palazzo dei Congressi dell'Eur di Roma, per assistere alla giornata conclusiva di "Jump 2018: il futuro è ora!". Sharon Stone ha sottolineato la necessità di impegnarsi per agire globalmente sulle crisi umanitarie oggi esistenti in tanti Paesi e di "smetterla di votare per politici che promettono di non fare entrare i migranti nei nostri confini", ha detto l'attrice, "Immaginate di essere voi in un campo rifugiati, di non avere accesso al cibo e cure mediche, di aver perso i vostri cari. Dobbiamo trasformare la nostra umanità, la nostra decenza, dignità ed integrità". di Martina Martelloni e Rory Cappelli