Un quintale di botti pericolosi in auto: arrestati madre e figlio a Ercolano

video I carabinieri di Ercolano, nel corso dei servizi predisposti per contrastare i botti illegali, hanno arrestato due persone di 56 e 31 anni, madre e figlio, entrambi residenti a San Giorgio a Cremano e già noti alle forze dell'ordine. I due detenevano manufatti esplosivi per 105 chili, di medie dimensioni ma di fabbricazione artigianale e molto pericolosi che trasportavano stipati nel bagagliaio della loro utilitaria percorrendo la zona di San Vito. Per sequestrarli in sicurezza sono intervenuti gli artificieri antisabotaggio. Da una prima analisi è risultato che l'innesco dei botti era realizzato in alcuni esemplari con micce lunghe a rapida combustione, in altri con micce corte (in entrambi i casi il tempo prima dello scoppio sarebbe stato poco calcolabile) e che in altri esemplari ancora fuorusciva della polvere da sparo dagli involucri. Qualsiasi urto o scintilla avrebbe trasformato la vettura in una bomba micidiale. Gli arrestati sono stati condotti ai domiciliari.Video: carabinieri

Investita due mesi fa, la volpe Ceppi liberata nel Beneventano

video Fu investita da un’auto due mesi fa a Ceppaloni, nel Beneventano: al momento del rilascio non stava più nella pelle. Così una giovane volpe, ribattezzata Ceppi, ha ritrovato la libertà dopo le cure ricevute prime al presidio di assistenza veterinaria dell’Asl di Benevento, a San Giorgio, sotto la direzione di Antonio Facchiano, e successivamente del Cras di Napoli. “La volpe arrivò con una ferita all’interno coscia e più parti del corpo tumefatte - spiega Facchiano – e inoltre aveva difficoltà a stare in piedi, era scoordinata, per via di una ipotensione arteriosa”. Prima del rilascio, con Ceppi che è schizzata via come un missile, desiderosa di riprendersi il suo habitat naturale, le è stato impiantato un microchip che, nel caso di eventuali nuove catture, aiuterà a raccogtliere dati epidemiologici sull’esemplare e sulla specie, particolarmente diffusa nei boschi del Sannio. Pasquale Raicaldovideo: Asl Benevento