Matteo Salvini vs Matteo Renzi, il tifo sui social per scegliere un vincitore dello scontro su Porta a Porta

video Il tanto attesto dibattito televisivo tra Matteo Renzi e Matteo Salvini, nello studio di Porta a Porta, è stato visto e commentato da migliaia di persone sui social network. E anche gli stessi protagonisti hanno seguito il programma, registrato nel pomeriggio, commentando su Twitter le risposte dell'uno o dell’altro. Come in un incontro sportivo, il botta e risposta ha scatenato gli spettatori e ognuno ha scelto un proprio vincitore. A cura di Sofia Gadici

Nuovo ponte sul Po Il M5S contro la Lega

article CASALMAGGIORE. «Manutenzione dei ponti sul Po: era la Lega che voleva far perdere tempo». Davide Zanichelli, parlamentare emiliano del Movimento 5Stelle, respinge l’attacco del deputato mantovano Andrea Dara. «Il primo governo Conte – afferma Zanichelli – aveva stanziato 250 milioni per settanta ...

R.N.

Taglio parlamentari, Sgarbi ai 5 Stelle: "Uno stupro, siete dei ricattatori". Applausi dalla Lega

video Scatenato contro il Movimento Cinque Stelle l'onorevole del gruppo misto Vittorio Sgarbi. Alla dichiarazione di voto sul taglio dei parlamentari alla Camera ha urlato: "Stiamo assistendo a un voto di scambio senza precedenti, si concede a un governo illegittimo di fare uno stupro del Parlamento che ricorda quello fatto a casa di Grillo". E ancora: "Con il potere di intimidazione che ebbe solo Mussolini voi ricattate Pd, Forza Italia viva (riferendosi ai renziani di Italia viva, ndr). Siete ipocriti e bugiardi e falsi", dice ancora sempre contro i grillini, "votate sì perché c'è il voto palese, ma avreste votato contro con voto segreto". "Il Pd non ceda il ricatto e non lo faccia la Lega", ha concluso. Dal partito di Matteo Salvini applausi e tanti sorrisi. Video di Camilla Romana Bruno e Cristina Pantaleoni

Aula, Sgarbi attacca i 5 Stelle: "State stuprando il Parlamento, siete dei morti". Applausi dalla Lega

video Scatenato contro il Movimento Cinque Stelle l'onorevole del gruppo misto Vittorio Sgarbi. Alla dichiarazione di voto sul taglio dei parlamentari alla Camera ha urlato: "Stiamo assistendo a un voto di scambio senza precedenti, si concede a un governo illegittimo di fare uno stupro del Parlamento che ricorda quello fatto a casa di Grillo". E ancora: "Con il potere di intimidazione che ebbe solo Mussolini voi ricattate Pd, Forza Italia viva (riferendosi ai renziani di Italia viva, ndr). Siete ipocriti e bugiardi e falsi", dice ancora sempre contro i grillini, "votate sì perché c'è il voto palese, ma avreste votato contro con voto segreto". "Il Pd non ceda il ricatto e non lo faccia la Lega", ha concluso. Dal partito di Matteo Salvini applausi e tanti sorrisi. video di Camilla Romana Bruno e Cristina Pantaleoni

Duello Gruber-Salvini: "Contento di non dover più girare in mutande?" "Lei va in spiaggia in smoking?"

video "È contento ora che è arrivato l'autunno che non deve più girare da ministro dell'Interno in mutande come ha fatto questa estate?" Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' chiude all'attacco alludendo al Papeete un'intervista molto vivace con Matteo Salvini. "Ma lei in spiaggia ci va in smoking o in costume?", si difende lui. "Un ministro dell'Interno in slip e calzoncini non l'avevo mai visto. La forma è sostanza. Io in spiaggia ci vado in costume ma da ministra non lo farei e soprattutto non farei comizi lì" sentenzia la giornalista.  (video La7)

Alla festa della Lega di Viadana Salvini promette: "Torneremo al governo"

video Il segretario nazionale Matteo Salvini apre la festa provinciale della Lega in una piazza di Viadana quasi piena. Ma il popolo leghista gli tributa i soliti affetto e calore e lo ascolta per oltre mezzora in un discorso a braccio incentrato sui temi nazionali, aperto e chiuso nel ricordo di Giovanni Cavatorta, il giovane sindaco del Carroccio morto prematuramente la scorsa primavera.

Carceri, Salvini a San Gimignano: "Se c'è un video delle presunte torture, che venga mostrato"

video "È stato un incontro interessante e commovente perché ho parlato con quelli che sono stati crocifissi come torturatori, che sono onesti lavoratori e che fanno uno dei lavori più difficili al mondo. Tra guardie e ladri io sto sempre dalla parte delle guardie". Così il segretario della Lega ed ex ministro dell'Interno Matteo Salvini all'uscita dal carcere di San Gimignano (Siena), dopo aver incontrato alcuni degli agenti penitenziari indagati per presunti pestaggi a detenuti. "Mi risulta che ci sia un video dei presunti pestaggi, spero che tutti gli italiani possano vedere queste immagini così che si faranno la loro idea. Se qualcuno sbaglia paga ma non mi sembra questo il caso", ha concluso Salvini. Video di Giulio Schoen

A Treviso riappare il Salvini Belzebù sul murales anti-censura

video Un’opera «contro ogni forma di censura». È questo il messaggio dietro al nuovo murales presentato dallo street artist trevigiano Manuel Giacometti, una risposta alla rimozione dell’anonimo ritratto di Matteo Salvini raffigurato intento a baciare il rosario in versione “diabolica” apparso al Ponte della Gobba, in Restera, in agosto, definito dal sindaco Mario Conte «non arte ma semplice provocazione» e oggetto di un piccolo terremoto social. La risposta di Giacometti, writer classe 1976, da tempo attivo sulla scena graffitistica locale e nazionale, non si è fatta attendere: «L’opera è molto semplice: raffigura un bambino, che per me rappresenta le nuove generazioni, mentre scrive una frase della scrittrice Evelyn Beatrice Hall: «Non condivido le tue idee ma darei la vita per permetterti di esprimerle», mentre nell’altra mano regge una riproduzione del murale oggetto delle polemiche racchiuso in una cornice gialla, la stessa che qualcuno ha strappato e gettato nel fiume qualche giorno fa». (Video intervista di Marco Meneghetti)

Salvini contro tutti: "Conte, voltagabbana senza dignità e Gentiloni mi imbarazza"

video Non risparmia nessuno il segretario della Lega Matteo Salvini, dal palco di Atreju 2019. Il suo bersaglio preferito, in quasi un'ora di intervento, è Giuseppe Conte, definito un "voltagabbana senza dignità". Parole dure anche per Paolo Gentiloni, neo commissario agli Affari Economici: "Grida vendetta al mondo e mi imbarazza, espressione della vecchia politica". Infine, dalla platea arrivano fischi e urla per Romano Prodi, quando l'ex ministro dell'Interno riferisce di aver sentito voci a proposito di una sua possibile elezione a presidente della Repubblica. Video di Camilla Romana Bruno

Festa Articolo1-Mdp: Conte cede a birra, salsiccia e selfie con i volontari

video Se solo pochi mesi fa governava con l'ultra destra di Matteo Salvini, il premier Giuseppe Conte oggi festeggia il governo giallorosso con birra e salsiccia tra gli stand della festa di Articolo 1 - Mdp al fianco di Arturo Scotto e Roberto Speranza. Prima riceve in dono una Costituzione da un militante. Poi passa all alla zona ristorazione. "Mezza birra per il presidente", grida Scotto. "Bisogna onorare la presenza", risponde Conte. Foto di rito tra i volontari e saluti agli addetti alla griglia. Un cambio di immagine, quello del premier, che diverte cronisti e presenti. Video di Cristina Pantaleoni