Libia, il ministro di Haftar a Roma: "L'Italia non firmi accordi con Tripoli, continueranno ad arrivare migranti"

video Abdulahdi Ibrahim Lahweej è in missione a Roma. È il ministro degli Esteri del governo di Tobruk, nell'Est della Libia. "Chi ha firmato questro accordo (Fayez al-Serraj ndr) non è capace di rispettarlo perché questa parte della Libia è parte del problema, è controllata dalle milizie che lucrano sulla vendita degli esseri umani e quindi l'immigrazione non si fermerà mai", afferma il Lahweej. Ai giornalisti che chiedono con quali esponenti della poilitica italiana ha parlato, sorride rispondendo senza precisare: "Ho incontrato alcuni parlamentari italiani, noi siamo qui per dirvi la verità e farvi vedere bene questa crisi". Di Livia Crisafi

Migranti, Tavolo Asilo:"Il governo non rinnovi Memorandum con la Libia"

video Il Tavolo Asilo, che raccoglie le maggiori organizzazioni che si occupano dei diritti dei migranti, chiede con una lettera aperta al premier Giuseppe Conte e al governo di non rinnovare il memorandum di intesa con la Libia che, tra i vari punti, sostiene la Guardia costiera di Tripoli nel riportare indietro le barche che trasportano migranti dirette in Italia. Se non interverranno modifiche, infatti, il 2 novembre il testo, sottoscritto nel 2017 dall'allora premier Paolo Gentiloni e dal capo del governo libico Al Sarraj, si rinnoverà automaticamente per altri tre anni. "Noi pensiamo che questo accordo vada stralciato - afferma Filippo Miraglia responsabile immigrazione di Arci -; il memorandum dal 2017 a oggi ha prodotto crimini contro l'umanità e dato più spazio alle milizie ostacolando il processo di pace".di Livia Crisafi

Roma, sigilli al Nuovo Cinema Palazzo ma gli attivisti rientrano. Marcello Fonte: "Sono qui a difendere uno spazio per giovani e bambini"

video Questa mattina sono stati apposti i sigilli agli ingressi e alcune delle porte sono state saldate. Lo sfratto è stato eseguito dall'ufficiale giudiziario accompagnato da vigiliantes privati e da rappresentanti della proprietà dell'edificio, ma senza la presenza delle forze dell'ordine. La chiusura è durata solo poche ore: gli attivisti hanno riaperto la sala verso le 10.30. Tra gli attivisti e i cittadini che si sono radunati davanti allo stabile occupato anche l'attore Marcello Fonte (premio miglior atttore a Cannes 2018 per 'Dogman' di Matteo Garrone): "Sono qui come cittadino perché il quartiere ha bisogno di questo spazio dove si fanno tante attività". Di Livia Crisafi

Extinction Rebellion, dentro il movimento ambientalista: "Il nostro sciopero della fame: chiediamo al governo emissioni zero"

video È iniziata anche in Italia la protesta di Extinction Rebellion (XR), l’organizzazione internazionale nata in Gran Bretagna e schierata in prima linea nella lotta per la difesa del clima. In 60 città di tutto il mondo, per due settimane, gli attivisti di XR stanno chiedendo ai governi di dichiarare l’emergenza climatica ed ecologica e ridurre le emissioni di gas serra a zero netto entro il 2025. Tra le varie iniziative, a Roma il 7 ottobre circa 250 persone da varie città d'Italia si sono date appuntamento per una azione di protesta. Padre Alex Zanotelli ha raggiunto gli attivisti e ha dichiarato: "Non c’è futuro, voi siete l’unico presente possibile, dovete cambiare tutto". Dall’ 8 ottobre 10 attivisti hanno iniziato lo sciopero della fame in piazza Montecitorio per chiedere un incontro pubblico tra istituzioni ed Extinction Rebellion, un tavolo con il governo, e per aprire un dialogo in piazza, dove gli attivisti rimarranno a scioperare a oltranza. Al MAXXI di Roma Michael Stipe, ex frontman dei R.E.M., in città per presentare la sua mostra fotografica, ha incontrato alcuni attivisti di XR Italia e ha rilasciato una dichiarazione di supporto al movimento. di Livia Crisafi

Manovra, Zingaretti: "Ok taglio cuneo fiscale, ma si indichino risorse"

video "L'abbassamento delle tasse sul lavoro per far alzare gli stipendi dei dipendenti e' il cuore della battaglia del Partito Democratico, quindi ogni idea o proposta che va verso questo senso e' positiva. Accanto all'auspicio bisogna anche indicare dove trovare le risorse, in questo modo i problemi si risolvono". Cosi' il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a margine della presentazione del Rapporto Asvis 2019, commentando le richieste sul tema del cuneo fiscale arrivate dagli imprenditori e condivise anche da Matteo Renzi. Anche il ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova commenta " non si distribuisce ricchezza se si distribuisce poverta. Si costruisce opportunità di lavoro se si investe" Infine l'ex ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan invita alla prudenza "Il coraggio non manca, ma sfondare il deficit puo' essere controproducente" Video di Livia Crisafi

Tap&go, a Roma il biglietto dell'Atac si paga al tornello con la carta di credito

video Atac, l'azienda per il trasporto pubblico a Roma, ha presentato il nuovo sistema di pagamento Tap&go per i biglietti di metropolitane e treno urbano. Si paga direttamente al tornello dove è installato un apposito lettore con la scritta 'Tap&Go'. Si passa la carta di credito e si entra. Il bit ha una durata di 100 minuti ed è valido anche per i bus. Viaggiatori soddisfatti. Video di Livia Crisafi

Regionali, Di Maio "Alleanza con Pd non è all'ordine del giorno". Casaleggio: "Nostre proposte aperte a tutti"

video "Ogni livello locale ha una storia a sé. Il nostro obiettivo è fare in modo che le Regioni siano guidate da bravi amministratori, che siano in grado di migliorare le condizioni e la vita dei cittadini dell'Umbria, dell'Emilia Romagna, della Calabria. Però la parola alleanza non è all'ordine del giorno a livello regionale". Lo ha detto il ministro degli Esteri e leader del M5s, Luigi Di Maio, a margine del corso di formazione politica "Open Comuni", a Roma. Aggiunge Davide Casaleggio: "Spero che non solo il Pd per i programmi nelle varie Regioni accolgano proposte come il reddito energetico o il reddito di cittadinanza e tanti altre del M5s. Anche dall'opposizione possono arrivare buone proposte. Crediamo nella forza delle idee". Di Livia Crisafi

Autostrade, Di Maio: ''Avanti su revoca concessione Benetton, anche per Pd non è più un tabù''

video "Andiamo avanti con la volontà di revocare le concessioni autostradali ai Benetton, azienda che non ha fatto la manutenzione del Ponte Morandi. Ieri abbiamo visto addirittura, dalle indagini, che si omettevano totalmente quelle che erano le carenze del ponte. Chi doveva manutenere quel ponte non lo ha fatto". Così il ministro degli Esteri e leader del M5S, Luigi Di Maio, a margine di un evento dell'associazione Rousseau al Tempio di Adriano, a Roma. "Non è possibile che quella gente possa continuare a gestire i nostri ponti. Mi fa piacere che anche nel Pd la revoca delle concessioni autostradali non sia più un tabù. Questo è un ulteriore passo che permette al governo di essere ancora più forte", aggiunge Di Maio. Di Livia Crisafi

Migranti, Di Maio: ''Porto sicuro a Ocean Viking solo perché c'è accordo con UE''

video "Credo che ci sia un grande equivoco sul fatto che sia stato assegnato un porto sicuro alla nave Ocean Viking. Noi lo abbiamo assegnato solo perché l'Europa ha deciso di prendere una buona parte di quegli immigrati. Il nostro obiettivo era ed è che chi arrivava in Italia deve essere redistribuito nel resto di Europa". Lo ha detto il ministro degli Esteri e capo politico del M5S, Luigi Di Maio, a margine di un evento dell'associazione Rousseau al Tempio di Adriano, a Roma. Di Livia Crisafi

I "Caraibi" a un'ora da Roma: il piccolo lago color smeraldo tra i monti Simbruini

video Tra i monti Simbruini, nel comune di Subiaco, sotto al monastero di San Benedetto, sorge un laghetto color smeraldo. La sue acque sono gelide, ed è alimentato da una suggestiva cascata del fiume Aniene. Un luogo incantato, legato alla villa di Nerone: è infatti l'unico rimasto tra i laghi artificiali che l'imperatore fece realizzare attorno alla sua residenza. Già soprannominato "I Caraibi del Lazio", negli ultimi mesi ha registrato un boom di turisti di Livia Crisafi

Pd, Zingaretti: "Da Direzione esce Pd più unito". Calenda: "Chiarissimo no a alleanza con i 5s"

video "Sono molto contento perché dopo la Direzione esce un Pd più unito. Ora si parta con la Costituente delle Idee per offrire un'alternativa a chi sta governando solo sui litigi, stanno insieme solo sulle poltrone": così il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Carlo Calenda è soddisfatto: "Il segretario ha dato priorità a sanità, scuola e investimenti. C'è una chiarissima indicazione del no ad alleanze in qualunque forma e modo con il Movimento 5 stelle". Sottolinea Anna Ascani: "Va detta una parola definitiva su questo rapporto con i 5 stelle. Ogni volta Di Maio utilizza queste uscite degli esponenti del Pd (l'apertura a un'alleanza con i pentastellati prospettata da Beppe Sala in un'intervista a Repubblica) per rafforzare il governo con Salvini. Se Zingaretti ribadirà che né ora né mai ci sarà un accordo con i cinque stelle noi non potremmo che esserne contenti". Di Livia Crisafi