Ariston, applausi per l’opera pop del liceo Musicale e Coreutico

photo

Grande successo all’Ariston per l'opera pop “Fin ch'io viva” per la regia di Federica Restani. ideata scritta e musicata dal professor Gabriele Barlera e messa in scena dagli studenti del Liceo Musicale e Coreutico “Isabella d’Este”, per celebrare la Signora del Rinascimento italiano. Un evento che ha coinvolto le scuole mantovane istituto “Bonomi Mazzolari” e il “For-ma”.Tra intrighi e sentimenti, presentati da un'unione di stile classico e pop, la storia narra la vita di una grande donna: Isabella d'Este, con la sua brama. Applausi ai cantanti che hanno rivestito i panni di Isabella e Beatrice d’Este, Leonardo da Vinci o Ludovico il Moro. La vicenda è collocata all’inizio del ‘500, all’interno di quelle famose corti (Ferrara, Mantova, Milano) i cui protagonisti cercavano di guadagnare l’immortalità grazie all’opera degli artisti più prestigiosi.