Riace, Lucano non si arrende: ''Se mi candiderei ancora a sindaco? Certo, con orgoglio''

video "Resto a vivere a Riace anche se non sono più sindaco. Mi sono spesso chiesto se vivere una vita contemplativa o continuare a occuparmi di politica in prima linea". Così Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, a margine di un convegno a Milano per presentare il libro "Riace, musica per l'umanità" parla della sua vita dopo la vittoria di un candidato sostenuto anche dalla Lega alle ultime amministrative nel suo comune. "Candidarmi di nuovo a sindaco? Certo che lo farei, con orgoglio", conclude Lucano. di Antonio Nasso

Siria, Mimmo Lucano: ''Sono triste per i curdi: è grazie a loro che è iniziato il modello Riace''

video "Sono molto triste per quello che succede in Rojava: il popolo curdo per me rappresenta molto, è stato l'arrivo di un veliero di curdi a fare iniziare il modello Riace". A dirlo, a margine di un convegno a Milano per la presentazione del libro "Riace, musica per l'umanità", è l'ex sindaco del comune calabrese Mimmo Lucano, soprannominato da allora "Mimmo dei curdi". "E' stato grazie a loro che mi si è accesa la passione per la politica" di Antonio Nasso

Battiato, esce il nuovo disco: ''Quando l'ha sentito si è emozionato''

video Si intitola "Torneremo ancora" ed è il nuovo disco di Franco Battiato. Oltre all'omonimo inedito, contiene quattordici tra i brani più famosi del cantautore siciliano, incisi insieme alla London Philarmonic Orchestra ed è stato presentato in anteprima alla stampa a Milano. "Purtroppo il Maestro non sta ancora abbastanza bene e non può essere qui", spiegano i dirigenti Sony, mentre i suoi collaboratori raccontano il processo di registrazione e produzione del disco. "In questi anni abbiamo sentito di tutto, senza mai rispondere per non alimentare polemiche. Questo è assolutamente un disco ufficiale di Franco. E si è emozionato quando ha sentito il risultato finale", spiega lo storico ingegnere del suono Pino Pischetola (di Antonio Nasso)

Siria, Sassoli: ''Guerra inaccettabile, Europa approvi sanzioni contro la Turchia''

video "Servono delle sanzioni molto concrete nei confronti della Turchia e spero che il Consiglio europeo dei ministri degli esteri prenda decisioni in questo senso". Così il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, risponde ai cronisti sulla situazione in Siria dopo l'attacco da parte dell'esercito di Erdogan e l'ingresso nel conflitto del governo guidato da Assad al fianco dei curdi. "Per noi è inaccettabile, è inutile che Erdogan dica che è un'operazione di polizia: quando si bombardano civili è guerra". Di Antonio Nasso

Governo, la promessa di Conte: ''No a qualsiasi tassa patrimoniale''

video "Abbiamo ufficialmente sterilizzato le clausole di salvaguardia e l'iva non aumenterà: non era affatto scontato". Così il premier Giuseppe Conte, nel corso del suo intervento in occasione dell'Assemblea di Assolombarda alla Scala di Milano, ha parlato delle ultime mosse del governo in campo economico. "I dazi statunitensi ci preoccupano e faremo di tutto per limitare i danni ", ha concluso Conte. di Antonio Nasso

Milano, Scala: un minuto di silenzio per Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria

video In apertura dell'Assemblea generale di Assolombarda alla Scala di Milano, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giuseppe Conte, il presidente e padrone di casa Carlo Bonomi ha chiesto alla sala di tributare un minuto di silenzio all'ex presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. "Ciao Giorgio, ci mancherai", ha concluso Bonomi tra gli applausi. di Antonio Nasso

Evasione fiscale, Landini: ''In Italia chi paga le tasse è un co...ne''

video "Non vedo una differenza tra uno che ruba e uno che non paga le tasse": così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, in occasione di un convegno organizzato dal sindacato al Tribunale di Milano, è tornato a parlare della lotta all'evasione fiscale e delle prime mosse del nuovo governo giallo-rosso. "In questi anni si è affermata la logica che chi non paga le tasse è un furbo e chi le paga è un coglione. Io credo che chi non paga le tasse sia un ladro", ha detto Landini. Di Antonio Nasso

Fisco, procuratore di Milano: ''In Italia 'riscossione' è una parola eversiva''

video In occasione di un convegno organizzato dalla Cgil al tribunale di Milano, il procuratore capo Francesco Greco ha parlato della situazione attuale del nostro Paese rispetto all'evasione fiscale. "In Italia purtroppo la lotta all'evasione dipende dai governi, mentre dovrebbe essere una cosa automatica e indipendente", ha detto Greco. Che ha aggiunto: "Mi sono stancato di farmi prendere in giro: se sei un extracomunitario e rubi una lattina di birra ti mettiamo in carcere, mentre se sei un grande evasore ti devo anche ringraziare?" Di Antonio Nasso

Morgan dopo lo sfratto, tra monopattino, scarafaggi e lettere al ministro: "Ormai vivo da bohémien"

video In occasione della presentazione del Premio Tenco a "Germi", il locale milanese del leader degli Afterhours Manuel Agnelli, Morgan è tornato a parlare con i giornalisti delle sue vicessitudini personali, dopo essere stato obbligato, tre mesi fa, a lasciare la sua casa di Monza. "Nessuno si muove, nessuno fa niente: né il ministero, né la Siae. Ho comprato un monopattino e il giorno dopo hanno vietato pure quello", racconta Morgan. Che aggiunge: "Se vivo davvero con gli scarafaggi come apparso sui giornali? Ma no, era una licenza letteraria" Video di Antonio Nasso

Milano, Morgan dopo lo sfratto: ''Scrivo ai ministri ma nessuno risponde. D'Annunzio e Leopardi una casa l'avevano''

video In occasione della presentazione del Premio Tenco a "Germi", il locale milanese del leader degli Afterhours Manuel Agnelli, Morgan è tornato a parlare con i giornalisti delle sue vicissitudini personali, dopo essere stato obbligato, tre mesi fa, a lasciare la sua casa di Monza. "Nessuno si muove, nessuno fa niente: né il ministero, né la Siae. Ho comprato un monopattino e il giorno dopo hanno vietato pure quello", racconta Morgan. Che aggiunge: "Se vivo davvero con gli scarafaggi come apparso sui giornali? Ma no, era una licenza letteraria" Video di Antonio Nasso

Il popolo di Jovanotti in tripudio: le emozioni di Linate per il finale del Jova Beach Party

video Dj set, ospiti, persino un matrimonio. Il Jova Beach Party si chiude illuminando a giorno l'aeroporto di Linate, tra i fuochi d'artificio e le luci dei telefonini. Dopo che per ore Jovanotti ha intrattenuto e fatto ballare i centomila fan arrivati a Milano per l'ultima tappa del suo tour con le canzoni realizzare in oltre trent'anni di carriera. Di Antonio Nasso

Beach Party a Linate, Jovanotti sposa una coppia di fan nell'ultima tappa del suo tour

video Andrea e Susanna si sono detti "sì", sul palco della tappa finale del Jova Beach Party all'aeroporto di Milano. A "officiare", il padrone di casa: Lorenzo Jovanotti con cappello da marinaio e fascia zebrata. "Vi dichiaro marito e moglie in nome del rock and roll", ha detto Jovanotti al termine della cerimonia, prima di concludere lanciando il bouquet tra i fan.Di Antonio Nasso

Pacciani, apre a Venezia la mostra con i disegni del presunto 'Mostro di Firenze'

video "Questi sono i quadri che Pietro Pacciani ha realizzato in carcere: è come se fossero le sue dichiarazioni spontanee sul caso del mostro di Firenze. E' una provocazione artistica, ma non vogliamo mancare di rispetto alle vittime". Così la curatrice Federica Palmarin spiega le ragioni che hanno portato la galleria Venice Faktory di Venezia a realizzare "Pacciani one solo show", la mostra con i disegni donati da Pacciani all'investigatore Davide Cannella prima della sua morte e che ha scatenato polemiche. "Pacciani sognava di realizzare una mostra già nel 1996 e di donare il ricavato in beneficienza. Oggi ci siamo riusciti e se il Meyer di Firenze non vuole questi soldi, troveremo un altro ospedale a cui devolverli", aggiunge Cannella(di Antonio Nasso)

Pontida, Enrico Letta: "Lega minaccia per la democrazia. Aggressione a giornalisti sintomo di intolleranza insopportabile"

video "L'immagine di ieri e tutto quello che è capitato ai giornalisti credo sia il sintomo di un'intolleranza insopportabile e credo sia importante stigmatizzarla", lo dice Enrico Letta a Circo Massimo, su Radio Capital, commentando le aggressioni a Gad Lerner e al videomaker Antonio Nasso al raduno leghista. "Se la Lega è una minaccia per la democrazia? Quello che hanno fatto in questi mesi è molto più di una minaccia", continua l'ex premier, "Di fatto avevano impostato una specie di Brexit all'italiana, non in modo formale ma di fatto avevano messo fuori l'Italia. Tutto questo è stato prima tollerato dai loro alleati di governo, poi dopo è stato piano piano impedito. Questo governo è nato contro Salvini ma adesso deve trasformarsi in qualcosa di 'a favore di". Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Lega, il grido di Pontida: "Mattarella doveva far votare il popolo", "Conte un traditore di m."

video La prima Pontida d'opposizione dopo l'esperienza del governo gialloverde si stringe attorno al segretario Matteo Salvini contro i due "ostacoli" della missione leghista: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, "che doveva portarci al voto", e il premier Giuseppe Conte, "il nuovo Barbarossa" di secessionista memoria. Il popolo salviniano chiede così insistentemente elezioni ogni volta che uno degli oratori parla del neonato governo tra Pd e 5 Stelle, mentre un decano della manifestazione come Mario Borghezio alza i toni sul "traditore di m..." Giuseppe Conte. Più pacato Zaia, che citando un proverbio veneto dice: "Prima di parlare bisogna tacere". Di Antonio Nasso e Andrea Lattanzi

Salvini ripete lo slogan in tre lingue. Ma la pronuncia scatena i social: "Franco-orobico?"

video "Ve lo dico in tutte le lingue: il popolo italiano non è schiavo di nessuno". In un passaggio del suo comizio dal palco di Pontida, il segretario federale della Lega Matteo Salvini ha deciso di ribadire i l concetto in francese, tedesco e inglese. "I sussulti con la Merkel e con Macron li lasciamo ai traditori", ha aggiunto riferendosi al premier Giuseppe Conte.Ma la pronuncia non è sfuggita ai commentatori più ironici sui social. Da chi parla di "formula celtico insulare per la benedizione dell'ampolla", a chi cita il celebre: "Noio volevàn savoir" di Totò e Peppino. C'è chi si chiede: "Forse bisogna ascoltarlo al contrario?". E chi osserva: "In tutte le lingue... russo non pervenuto". E c'è anche chi tira fuor la pronuncia "orobica" riferendosi al linguaggio delle cronache sportive bergamasche. Di Andrea Lattanzi e Antonio Nasso (ha collaborato Valentina Ruggiu)

Pontida, arriva Gad Lerner: fischi, insulti e urla razziste dai militanti leghisti: ''Vai via, ebreo!''

video I militanti leghisti radunati sul prato di Pontida hanno accolto il giornalista Gad Lerner con fischi e insulti al suo arrivo in occasione del tradizionale raduno del Carroccio. "Pezzo di merda", "Venduto", "Ebreo", hanno urlato in direzione di Lerner, che si è fatto scortare dallo staff della Lega per raggiungere l'area stampa. Di Andrea Lattanzi e Antonio Nasso

Conte bis, Boschi promette: ''Governo non ha nulla da temere dalla Leopolda fin quando lavorerà per gli italiani''

video "Il governo non ha nulla da temere dalla Leopolda, fin quando lavorerà nell'interesse degli italiani". Così Maria Elena Boschi, a margine di un evento al Tempo delle donne a Milano, prova a tranquillizzare il neonato esecutivo giallo-rosso. "Sono dispiaciuta che nella squadra non ci siano toscani, spero non sia un attacco a Renzi", si rammarica Boschi. Che conclude parlando del futuro: "Il partito di Renzi? Noi adesso siamo nel Pd e contiamo di restarci. Certo, se dovessero rientrare i vari Bersani e D'Alema, allora dovremmo discuterne". Di Antonio Nasso

Conte bis, Boschi "Dispiaciuta non ci siano toscani al governo, spero non sia attacco a Renzi"

video "Il governo non ha nulla da temere dalla Leopolda, fin quando lavorerà nell'interesse degli italiani". Così Maria Elena Boschi, a margine di un evento al Tempo delle donne a Milano, prova a tranquillizzare il neonato esecutivo giallo-rosso. "Sono dispiaciuta che nella squadra non ci siano toscani, spero non sia un attacco a Renzi", si rammarica Boschi. Che conclude parlando del futuro: "Il partito di Renzi? Noi adesso siamo nel Pd e contiamo di restarci. Certo, se dovessero rientrare i vari Bersani e D'Alema, allora dovremmo discuterne". Di Antonio Nasso