Dodici quintali di rifiuti «Così ripuliamo il Mincio»

Contrastare il degrado, unendo le forze ed impegnandosi nella lotta all'inquinamento. Con questo spirito ieri mattina le comunità rivierasche di Rivalta, Grazie, Soave e Goito si sono date appuntamento sulle sponde del Mincio per ripulire il fiume e il territorio circostante. L'iniziativa, promossa dai Comuni di Rodigo, Curtatone e Porto Mantovano con il sostegno delle associazioni, ha visto protagoniste oltre quaranta persone. Tutti insieme si sono impegnati per riportare ordine ed igiene laddove ignoti incivili avevano seminato immondizia e degrado. La manifestazione si è svolta su due fronti. Sull'acqua, gruppi di volontari, a bordo di una dozzina di imbarcazioni, hanno passato al setaccio il fiume, dalla foce del Goldone fino al lago Superiore per raccogliere i rifiuti gettati in acqua ed incastrati tra i canneti delle Valli del Mincio. In contemporanea, a terra, alcune squadre hanno ripulito strada Camignana, la pista ciclabile e l'Asolana, nel tratto che collega Rivalta a Grazie. Nell'arco della mattinata, i volontari hanno raccolto oltre dodici quintali di rifiuti, tra cui bottiglie di plastica, lattine, bombolette spray, bidoni, pneumatici e molto altro ancora.Tra i membri degli equipaggi che hanno lavorato duramente per ripulire le acque figurano il sindaco di Rodigo Gianni Grassi, accompagnato dall'assessore Patrizia Chiminazzo, il vicesindaco di Curtatone Federico Longhi, il presidente della Pro Loco di Rivalta, Loris Bassi, il pediatra ambientalista Fabio Severi ed alcuni volontari di Rotaract Mantova Postumia.A guidare le squadre da terra, il vicesindaco di Rodigo Luciano Chiminazzo, affiancato dall'assessore Simona Ometto, il presidente della Pro Loco di Porto Mantovano, Paolo Daffini, e diverse famiglie con bambini al seguito. Al termine del lavoro i volontari si sono radunati a Rivalta, per partecipare ad un pranzo conviviale. «In acqua abbiamo trovato un po' meno rifiuti del solito - spiega Chiminazzo - poiché, dall'inizio dell'estate ad oggi, abbiamo già pulito le Valli del Mincio cinque volte. L'impegno costante comincia a dare i suoi frutti. Le immondizie nascoste ai margini delle strade, invece, erano tantissime. La giornata di oggi (ieri per chi legge, ndr), è stata magnifica perché, per la prima volta, abbiamo avuto al nostro fianco tutte le comunità che si affacciano sulle Valli del Mincio». Il vicesindaco, che ogni giorno si rimbocca le maniche e lavora insieme agli operai del Comune per mantenere in ordine il territorio, assicura che non si arrenderà mai al degrado. «Non possiamo cambiare il mondo - sottolinea - ma nel nostro piccolo ci impegniamo quotidianamente per migliorare l'ambiente in cui viviamo». --Rita Lafelli BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI