Altro sportello Mps verso la chiusura: tocca a Montanara

L'unico sportello bancario di Montanara ha i giorni contati. Lunedì 21 ottobre chiuderà i battenti la filiale di Monte dei Paschi di Siena, sede nella centralissima via Roma. La notizia, comunicata ai correntisti con una lettera recapitata a domicilio, sta provocando non pochi malumori, soprattutto tra gli anziani che hanno poca dimestichezza con i servizi online e maggiori difficoltà a spostarsi da una località all'altra.Sul territorio comunale, le banche più vicine sono ad Eremo, dove è presente uno sportello Bcc, e a San Silvestro, in cui si trovano le filiali di Credem e Unicredit. Il sindaco di Curtatone, Carlo Bottani, pur essendo un dipendente di Monte dei Paschi di Siena, nulla ha potuto fare dinanzi a una decisione deliberata in seno alla direzione centrale dell'istituto.«La chiusura - spiega lui stesso - rientra in un piano nazionale di riorganizzazione aziendale, che coinvolge molte città italiane (articolo in pagina, ndr)». Nonostante abbia dovuto arrendersi di fronte alla decisione irremovibile del gruppo senese, il sindaco è riuscito a portare a casa una piccola vittoria. «Abbiamo chiesto e ottenuto che venga mantenuto in funzione lo sportello bancomat - rende noto - per quanto riguarda i conti correnti, tutti i rapporti verranno trasferiti, in piena continuità operativa, a Mantova, nella sede centrale, la filiale di corso Vittorio Emanuele. Dopodiché i clienti che lo desiderano, potranno chiedere che il proprio conto venga spostato in un altro sportello del gruppo. Ad esempio a Buscoldo, oppure a Cerese».Infine Bottani svela di essere coinvolto in prima persona in questa piccola rivoluzione. «Il mio conto corrente è a Montanara, pertanto anch'io dal 21 ottobre farò le operazioni nella sede Mps di corso Vittorio Emanuele».La frazione del comune di Curtatone non è l'unica vittima mantovana dei tagli deliberati dalla direzione centrale. Entro la fine di ottobre Monte Paschi chiuderà anche le filiali di Felonica e Marcaria. Il piano di riduzioni si trascina già da qualche anno: nella provincia di Mantova, tra il 2017 e il 2018, hanno abbassato le serrande anche gli sportelli Mps di Cittadella, Soave, Mottella, Casaloldo, San Matteo delle Chiaviche e Cavriana. --Rita Lafelli