Geo Domus prova la fuga La sorpresa è il Tormec

MANTOVA. Il Vivai Rossi non sa più vincere, la Geo Domus non si fa pregare e prova ad allungare in vetta portandosi a +3. Si fa sempre più appassionante il girone D, con tre squadre che sembrano poter blindare in fretta il passaggio ai playoff, le altre pronte col coltello fra i denti a lottare per la quarta piazza.La capolista Geo Domus in questo momento sembra inarrestabile: gli ostigliesi hanno piegato con un poker il Revere, capace di andare a segno col solo Pier Benedusi. Come anticipato il Vivai Rossi non riesce a replicare, dovendosi accontentare di un pari in quel di Nuvolato: il botta e risposta porta le firme di Francesco Bulgarelli e Alberto Baratti. Intanto il Bar La Torre continua a vincere, confermando di aver ingranato le marce alte e agganciando il Vivai rossi al secondo posto: poco ha potuto il Quingentole, che incassa i sei colpi battuti da Mantovani, Bombarda, Bonfatti, Montagnini, Ruggenini e Bedoya.Il risultato a sorpresa di giornata è sicuramente quello di Polesine: il Tormec supera il Felonica con gol-partita di Nicola Tellini al 18' e, di fatto, riapre la corsa al quarto posto. Il Felonica infatti si vede ora insidiato a una sola lunghezza da un ottimo Libiola, capace di espugnare per 2-1 Correggioli: decisive le reti di Francesco Lonighi (25') e di Emanuele Gelati (45') su rigore. Per i padroni di casa in gol Peter Moi. --D.C. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI