Bus scolastici per Dosolo Cavatorta: niente fondi

VIADANA «Trasporti scolastici: il Comune di Viadana farà quanto possibile». Nessun timore per lo spostamento di dieci bambini cicognaresi verso Viadana capoluogo: «Ogni anno - afferma il sindaco Giovanni Cavatorta - con l'inizio della scuola, le prime tre settimane servono per mettere a punto i percorsi definitivi: si forma pertanto una lista di attesa rispetto alle capienze dei mezzi. Grazie a vari accorgimenti (coincidenze mezzi-trasbordi, scambio mezzi, controlli sul possesso del tesserino che abilita alla salita a bordo), tale lista viene poi ad esaurirsi. In ogni caso la ditta che gestisce l'appalto è tenuta a mettere a disposizione i mezzi eventualmente necessari per assorbire tutte le richieste. Il Comune non lascia a piedi nessuno: un assestamento è fisiologico a ogni inizio anno».L'ente non è disposto invece ad accollarsi costi per i diciassette bambini viadanesi iscritti a Dosolo: «L'impossibile non possiamo farlo. Garantire il servizio tocca ai Comuni presso le cui scuole si iscrivono gli studenti». Il primo cittadino (sostenuto da una maggioranza Lega-civiche) bacchetta il Movimento 5Stelle, che era intervenuto pubblicamente sul tema: «Spiace doversi ripetere, ma i 5Stelle non possono continuare a speculare su tutto per i loro tornaconti elettorali. E' inutile che il capogruppo Alessandro Teveri ci elenchi gli articoli di legge di riferimento, quando poi i loro capi dicono che la democrazia rappresentativa va superata». Sul territorio viadanese sono istituite sette linee di trasporto scolastico (121mila i chilometri percorsi ogni anno). Vengono movimentati 613 bambini ogni giorno, con una raccolta quasi porta a porta, e interventi ad personam per i casi complessi. Il costo è di 325mila euro, «di cui solo un terzo coperto dagli utenti». --R.N. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI