Caccia agli sponsor per l'ortoterapia

Cosa si prova a stare a contatto con la natura? Serenità e libertà. Questo il presupposto alla base dell'ortoterapia. A spiegarlo è il massofisioterapista Roberto Panzani che si sta muovendo per realizzare un progetto pilota in 5mila metri quadri di terreno di sua proprietà a San Giacomo delle Segnate, località Malcantone. «Ora bisogna trovare sponsor e fondi per organizzare i percorsi. Non si tratta difatti di un orto sociale dove ogni persona gestisce un piccolo spazio in autonomia - spiega - L'ortoterapia è una cura che va modulata a seconda del soggetto e studiata e seguita da operatori specializzati». L'ortoterapia si presta per chi ha difficoltà motorie ma anche per i bambini, con un percorso ludico-educativo a piedi nudi che serve per la motricità e per avvicinarsi alla natura. E poi per ragazzi con un passato difficile che possono attenuare i traumi di ciò che hanno vissuto cooperando e socializzando e per gli anziani che trovano un passatempo. --B.R. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI