Allagamenti e alberi caduti per il nubifragio

Un violento nubifragio si è abbattuto, ieri pomeriggio poco dopo le diciassette, sulla città e gran parte della provincia. I disagi maggiori si sono avuti a Suzzara, con strade allagate, garage e cantine sommerse dell'acqua, caduta tutta in pochi minuti. Disagi e allagamenti anche nel casalasco. In città la pioggia è stata intensa, ma è durata poco. Quello di ieri è stato il classico temporale annunciato dalle previsioni meteorologiche, previsioni che danno brutto tempo anche per il resto del weekend.Il cielo su Suzzara si è improvvisamente oscurato, dopodichè la pioggia ha iniziato a cadere e si è alzato un vento fortissimo che ha creato una sorta di nebbia che ha creato non pochi problemi agli automobilisti.In mezzo alla pioggia sono caduti anche alcuni di chicchi di grandine, ma per fortuna, almeno al momento, non sono stati segnalati particolari problemi. In alcune zone è mancata la corrente elettrica fino a tarda ora per un guasto alla cabine dell'Enel.La zona più colpita è stata, in particolare, quella a nord di Suzzara: allagato anche il "Brico" in viale Europa. Sono stati segnalati anche due tamponamenti, per fortuna senza feriti, sulla rotonda di via Allende poco prima del Daily center e nei pressi del passaggio a livello della Suzzara-Ferrara sulla provinciale 50 che da Suzzara porta sul ponte del Po a Borgoforte. Danni anche ai casotti in zona golenale a Riva.Il forte vento ha spezzato, alla base, un grosso albero in via Curiel. Per fortuna, anche in questo caso non si segnalano danni a persone o ad auto parcheggiate nelle vicinanze. Un cittadino ha pubblicato sulla pagina Facebook "Sei di Suzzara se" un video girato in via Galvani, nella zona industriale di Suzzara completamente allagata. Anche alla rotonda all'incrocio tra via Montecchi, via Cadorna, viale Diaz e via Nievo, si sono registrati disagi alla circolazione: le fognature non sono riuscite a smaltire la massa d'acqua piovuta in poco meno di mezz'ora. Numerose anche le chiamate ai vigili del fuoco di Suzzara da parte di privati: alcuni piani terra e scantinati sono andati sott'acqua.Il nubifragio ha svelato anche un altro problema: in via Baracca, in pieno centro di Suzzara, alcuni cittadini avevano messo fuori dalla propria abitazione sacchi di rifiuti di carta e plastica nonostante non fosse giorno di raccolta. Così il forte vento ha sparso su alcune vie cartacce e bottiglie di plastica tra le proteste dei residenti civili che rispettano il calendario della raccolta differenziata porta a porta.Le previsioni meteorologiche non lasciano intravedere nulla di buono per oggi e per domani, con fenomeni temporaleschi, anche intensi, che potranno alternarsi a temporanee schiarite --MAURO PINOTTI BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI