Rinchiudono il cane e svaligiano l'azienda

BORGOFRANCO SUL POAncora aziende mantovane nel mirino dei ladri. Nella notte tra lunedì e martedì era toccato a una ditta di Castiglione Mantovano, frazione di Roverbella, subire un furto con un ingente bottino. Alla Facchini impianti erano stati rubati condizionatori, affettatrici e presse per pizza, per un danno di almeno quarantamila euro.Ora, invece, nel mirino è finita un'azienda di Borgofranco sul Po, la Rossi Spurghi di via San Francesco. Il colpo è stato scoperto martedì mattina: «Arrivato al lavoro, alle 8.15, ho trovato il cancello aperto e la porta di uno dei capannoni spalancata - racconta il proprietario - sono corso a cercare la mia cagnolina e l'ho trovata chiusa nel bagno. Forse l'avevano anche picchiata, perché lei che si solito è così mansueta aveva un atteggiamento strano».Il bottino della razzia è costituito da attrezzature da lavoro: «Mi hanno rubato quattro generatori di corrente, un computer, un tagliasiepi a batteria, due motoseghe, un frustino per tagliare l'erba e una decina di attrezzi tra trapani, seghetti, eccetera». Il valore della merce rubata si aggira sui tremila euro. A Rossi non è rimasto altro che sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Borgo Mantovano che si stanno occupando delle indagini.«Il furto l'ho scoperto martedì mattina - racconta - probabilmente i ladri sono venuti la sera prima, perché alcuni vicini mi hanno raccontato di avere sentito dei rumori alla dieci e mezza di lunedì». Adesso, oltre al danno subito, non manca un po' di timore: «Chi mi dice che non torneranno ancora per rubare altre attrezzature? Come fare per difendersi da questa gente?». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI