Al secondo tentativo i comizi elettorali convocati in tempo utile

destra secchiaTutto in regola questa volta per la consultazione popolare sulla fusione dell'ex Isola mantovana, si voterà il 23 di settembre. Questa volta tutti e quattro i Comuni interessati, San Giacomo delle Segnate, san Giovanni del Dosso, Quingentole e Schivenoglia, hanno pubblicato entro i termini previsti il manifesto per la convocazione dei comizi elettorali. Manifesto che per legge deve essere pubblicato all'albo pretorio 45 giorni prima del voto. Il termine fissato e quindi l'ultimo giorno utile per la pubblicazione era giovedì scorso, il 9 di agosto. I Comuni hanno rispettato i termini e quindi i cittadini andranno alle urne domenica 23 settembre. Inizialmente la data della consultazione popolare era stata fissata per il 9 dello stesso mese, ma un disguido tecnico informatico ha reso necessario uno slittamento in avanti. Il problema aveva coinvolto il Comune di San Giovanni. Un intoppo al sistema informatico aveva impedito la pubblicazione del manifesto di convocazione entro il termine prestabilito, il documento era apparso all'albo pretorio con un giorno di ritardo, ovvero 44 e non più 45 giorni prima del 9 settembre. Questo aveva reso necessario lo spostamento in avanti del voto di un paio di settimane. Una certa soddisfazione si respira fra gli oppositori alla fusione, in particolare il Collettivo quingentolese. Alberto Manicardi aveva dichiarato qualche giorno fa prima della riunione del consiglio: "Entro in consiglio particolarmente soddisfatto, perché grazie a un pasticcio amministrativo in uno dei Comuni la mia proposta di votare più avanti, per permettere a tutti di esprimersi". --G.P. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI