Si è spento il decano della casa di riposo

SERRAVALLE A POAvrebbe compiuto 101 anni il prossimo 28 ottobre. La salute, ormai compromessa, però, non glielo ha concesso. Era comunque il decano della casa di riposo Fondazione Canossa di Torriana Serravalle. E lì si è spento Angelo Soliani, originario di Bagnolo San Vito. Reduce della Seconda guerra mondiale, è stato 8 anni in un campo di prigionia in Africa e poi in Scozia. Un periodo della sua vita travagliato, ma che lui raccontava senza difficoltà alla figlia Claudia e ai nipoti. Un periodo superato grazie alla vita serena trascorsa poi a Bagnolo, dove Angelo ha poi fatto l'agricoltore, insieme alla moglie, morta nove anni fa e alla figlia che, dopo il matrimonio, si è trasferita a Mantova.«Fino a 98 anni - racconta la figlia Claudia - mio padre ha vissuto solo in piena autonomia e salute. Aveva solo l'aiuto, alcune ore, di una persona. Pensi che aveva superato anche una brutta caduta, a 99 anni, che gli aveva provocato la frattura del femore. L'anno scorso a ottobre abbiamo festeggiato tutti insieme i 100 anni alla casa di riposo dove era il decano. Ora però le sue forze erano venute meno e lentamente si è spento».I funerali sono oggi pomeriggio alle 15.30 in chiesa a Bagnolo San Vito. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI