E Stasi si presenta in consiglio

BORGOFRANCO SUL POClima disteso, volti sorridenti nel primo consiglio comunale di Borgofranco, seguito alle elezioni del 10 giugno. Con la maggioranza di Lisetta Superbi quasi al completo (mancava un componente per motivi familiari) i tre della minoranza, compreso Biagio Stasi delle guardie carcerarie di Verona, in compagnia di alcuni colleghi. Dopo il giuramento del sindaco, la distribuzione degli incarichi in giunta. Il vice di Lisetta sarà Paola Bocchi con deleghe a bilancio, finanza, tributi, servizi sociali e personale. A Paolo Malavasi sono stati affidati sport e tempo libero, ambiente e istruzione. Per Maurizio Ferrari delega su vigilanza, polizia locale e sicurezza. Il sindaco gestirà attività culturali, manifestazioni, lavori pubblici, promozione territorio, affari generali.Lisetta ha letto anche le linee programmatiche dell'amministrazione: sostenere la crescita del Comune, lo sviluppo dei progetti di ristrutturazione, il rapporto con la cittadinanza basato su partecipazione, trasparenza, sostegno al volontariato e associazioni. Ha poi ringraziato tutti per la collaborazione, anche la minoranza della passata amministrazione.Da parte sua l'esponente di "Passi nel futuro" Stasi ha detto: «Siamo arrivati a Borgofranco con la voglia di metterci in gioco, al contrario di quanto apparso sulla stampa in campagna elettorale, cioè per fini e vantaggi personali. Sarò presente anche nei prossimi consigli comunali e con il sindaco abbiamo già un buon rapporto di amicizia. Ci ha invitato anche alla grande Fiera del Tartufo di ottobre, fiore all'occhiello del piccolo-grande Comune».Ugo Buganza