In città apre le porte palazzo di Bagno

Oltre alle Carceri di Castiglione delle Stiviere la ventiduesima edizione delle "Giornate di Primavera" del Fondo per l'Ambiente Italiano, a partire da oggi pomeriggio, propone tappe anche a Mantova, con l'apertura straordinaria del settecentesco Palazzo di Bagno o del Governo, visto che l'edificio ospita l'Amministrazione provinciale e la Prefettura, oltre all'edicola Liberty di piazza Canossa, proprietà dello stesso Fai, e a Sermide con la riproposta di una speciale visita agli impianti della Bonifica della frazione Moglia.Tre scelte diverse che vedranno all'opera i numerosi volontari del Fondo per l'Ambiente Italiano e i cosiddetti "Ciceroni in Erba". Le visite dureranno circa trenta minuti l'una.A Palazzo di Bagno, esempio di barocco-rococò dove, oltre alle decorazioni ad affresco, nella varie sale e salette, si sono conservati anche tappezzerie, arredi e suppellettili, saranno all'opera gli studenti dell'Istituto "d'Arco" e del liceo scientifico "Belfiore", all'edicola quelli dell'Istituto "Mantegna" mentre alla bonifica di Moglia di Sermide quelli del liceo "Galilei" di Ostiglia che illustreranno ai visitatori il funzionamento delle grandi macchine. Gli orari di visita, in ognuno dei siti, saranno i seguenti: oggi pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30, domani mattina dalle 10 alle 12.30 oltre che nel pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30.Domani alle 17, a palazzo di Bagno, si concluderà la "due giorni" con un concerto dell'Orchestra da Camera di Mantova. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.fai.it. (p.c.)