Provincia, quasi 80 milioni per le strade e le scuole

Tre giorni di festa provinciale per la Lega Nord Mantova, oggi, domani e lunedì a Goito, nell'area festa Aquilone di via Cristoforo Colombo, ogni sera a partire dalle 19. Primi ospiti politici, oggi, saranno Paolo Grimoldi, deputato e segretario nazionale della Lega Lombarda, e Roberto Calderoli, senatore e vicepresidente del Senato (già ministro delle riforme costituzionali nel secondo governo Berlusconi). Domani sarà quindi la volta di Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera dei deputati, e Giancarlo Giorgetti, vicesegretario federale. A chiudere, lunedì 1° agosto, sarà Gianni Fava, assessore regionale all'agricoltura. La festa provinciale della Lega Nord Mantova coincide con la ventesima festa del Capunsel.Quasi ottanta milioni (78.521.769), che da qui fino al 2018 andranno a finanziare lavori sulla rete stradale provinciale e su alcuni dei principali edifici scolastici e storici del Mantovano. Approvato ieri, il bilancio di previsione per il triennio 2016-2018 della Provincia, con l'amministrazione che ha varato un consistente piano di opere pubbliche. Partiamo dal 2016 e da un'importante novità: «Il progetto esecutivo per la bretella di collegamento tra Mantova Nord e Valdaro – ha detto il presidente Pastacci – è stato approvato proprio oggi (ieri, ndr) per cui è stato possibile inserirlo a bilancio. Tutti i lavori del 2016 verranno realizzati». Per l'anno in corso lo stanziamento è stato di 29.706.269 milioni, suddivisi in 13.831.269 milioni per viabilità e trasporti e 15.875.000 milioni per l'edilizia. L'intervento più oneroso per i trasporti sarà quello della bretellina di Valdaro, che costerà 6,2 milioni e collegherà il porto con il casello A22. Altri importanti lavori verranno svolti all'interno del porto, con un nuovo capannone per la logistica (1.169.500 euro) e il completamento di banchine (1.032.000 euro) e piazzali (450mila euro). Altri interventi riguarderanno la manutenzione stradale (1,2 milioni più altri 469.769 euro), la sistemazione del ponte tra Viadana e Boretto (925mila euro) e il consolidamento delle strutture di sostegno (500mila euro), il risanamento dell'area golenale del ponte di San Benedetto (900mila euro), la rotatoria di Campitello (860mila euro), la rotatoria in località Passeggiata a Goito (450mila euro), la manutenzione delle strade di Pegognaga (450mila euro) e il primo stralcio della tangenziale di Quistello (150mila euro). Per l'edilizia intervento da oltre 13 milioni per il recupero della villa dell'Itas Palidano, danneggiata dal terremoto: «Intervento importantissimo – ha detto la vicepresidente Francesca Zaltieri – realizzato con fondi provenienti dal ministero». Stanziati poi 400mila euro per il conservatorio Campiani, per recupero ambienti e sala insonorizzata. Per il Gonzaga di Castiglione 550mila euro per il tetto e il miglioramento energetico, mentre all'Itis e al Vinci 300mila euro andranno per i nuovi bagni, a norma anche per i disabili. 200mila euro poi per il riscaldamento al Belfiore e al Fermi. Nel 2017 gli interventi principali nel settore viabilità (15.069.000 milioni in totale) saranno quelli per il completamento del collegamento tra Sp413 e Sp496 dell'asse dell'Oltrepo, con 7,5 milioni stanziati. Più di due milioni serviranno invece per riqualificare la Postumia tra Marcaria e Gazoldo. Nell'edilizia (4,4 milioni) 2,4 milioni serviranno per l'ampliamento dello scientifico di Castiglione. Un milione e 200mila euro invece serviranno per la nuova palestra del don Bosco di Viadana, necessaria dopo il crollo del PalaFarina. Nel 2018 per la viabilità verranno stanziati 26.946.500 milioni. L'intervento clou (da 7 milioni) sarà per la riqualificazione dell'ex statale Asolana, nel tratto tra Asola e Casalmoro, asse di collegamento prioritario tra Mantova, Brescia e Cremona. Per l'edilizia invece verranno spesi 2,4 milioni, con 1,4 milioni pronti per la nuova palestra del Greggiati di Ostiglia. Gli avanzi del bilancio 2015 (10 milioni) e 2016 (più di 7 milioni in previsione) verranno usati per ripiano e come contributo alla finanza pubblica. (nart)