Promozione, che girone In Prima tante incognite

di Andrea Gabbi wMANTOVA Poche sorprese, tante conferme, massima attenzione. Le formazioni dilettantistiche mantovane hanno scoperto le loro avversarie. Le novità si contano sulle dita di una mano, ma in alcuni casi si può parlare di gironi di ferro. È il caso dell'Eccellenza, dove Castellana e Governolese si incontreranno per la prima volta nella loro storia nell'ambito del girone C. Tante le squadre di alto livello: l'Adrense va presa con le molle, poi Orceana e Rezzato che hanno mezzi per combattere per il primato. Attenzione anche alla mina vagante Montichiari, tornata nel calcio che conta dopo un anno sabbatico in Terza. Una squadra che ha le carte in regola per tornare in serie D, magari passando per le forche caudine dei playoff. Qualche nome nuovo nella lista delle squadre del girone D di Promozione. Le mantovane a braccetto (Asola, Casalromano, Castel d'Ario, Dak e San Lazzaro) sono state inserite nel classico girone con le formazioni bresciane. Tutte da scoprire le trasferte di Breno e Coccaglio, torna invece dopo anni l'Ome che in passato ha fatto grandi cose a livello dilettantistico. Chiaramente però la squadra da battere sarà sicuramente il CazzagoBornato che dopo la buona stagione (ma non esaltante) chiusa a maggio ha messo in piedi un mercato di primissimo livello. In Prima categoria tante "straniere" da affrontare per le poche mantovane rimaste. Nel girone H le favorite Sporting Club e Curtatone (ma attenzione anche al Suzzara) dovranno vedersela con avversarie cremonesi e bresciane. Il Calcinato è da tenere d'occhio, meno preoccupanti invece le varie Castelvetro, Pieve, Robecco d'Oglio e Castello Ostiano. Anche il Verolavecchia potrebbe inserirsi nella lotta per i playoff. Sorpresa per la Seconda categoria. Una sola mantovana sarà costretta ad emigrare nel girone cremonese. Si tratta dell'Acquanegra che è stata inserita nel classico girone J (derby attesi quelli con Psg San Giovanni in Croce e Martelli Piadena). Nel raggruppamento "nostrano" invece sarà bagarre dall'inizio alla fine. Il favorito Borgo Virgilio avrà una spina nel fianco in più che risponde al nome di Rapid United. Il tutto senza dimenticare le mine vaganti Roverbellese, Medolese, Futura e Real Bagnolo. Ancora da definire il girone di Terza categoria. Sono 20 le mantovane ai nastri di partenza. Sicuramente il Castiglione finirà in un raggruppamento con formazioni bresciane, ma altre 3 squadre dovranno fare le valige verso il cremonese (potrebbero essere le stesse dello scorso anno, ma attenzione alle possibili sorprese). Chiusura per la Serie D femminile. Il Mantova (che punta ad un torneo al vertice) dovrà affrontare lunghe trasferte, ma avrà anche diverse gare interessanti con formazioni di livello. È il caso del Piacenza e del Crema. Per il resto confermate le avversarie incontrate nello scorso campionato. ©RIPRODUZIONE RISERVATA