Senza Titolo

FELONICA Ieri mattina se n'è andato Silvano Bonafini "Cibo", 56 anni, stroncato da un tumore, che lo aveva colpito già da tempo. Lui così allegro e sportivo, ha ceduto nell'ultimo match, quello più importante. Dicevamo "sportivo"perché è stato un giocatore funambolo della U.S. Felonica a cui ha dedicato impegno e sacrificio; si ricordano le sue belle giocate tanto appariscenti, in virtù del possente fisico, ma anche le scenate in campo. In una di queste occasioni venne espulso dall'arbitro per somma di ammonizioni e, mentre lasciava il campo si girò e rivolto al direttore di gara inscenò una danza tribale, per la gioia del pubblico. Si impegnava anche nei tornei del Milan Club Felonica (suoi colori preferiti). Col suo potente fisico fu arruolato nella carovana del facchinaggio allo zuccherificio di Sermide e poi si dedicò alla guida di un camion per la Silla di Sustinente. Di recente collaborava con l'amministrazione comunale per i servizi sociali. Figlio di Guerrino e Ode, lascia il fratello Loris, suo unico famigliare. I funerali avranno luogo oggi alle 15; le offerte raccolte saranno devolute alle associazioni del volontariato e alla scuola materna. Franco Orsatti