L'orgoglio dei Gonzaga fuori dai venti Grandi Musei?

Il ministro Dario Franceschini ha fatto l'elenco dei venti Grandi Musei ai quali vorrebbe dare autonomia e importanza per la massima valorizzazione artistica e turistica. E Mantova non c'è. Controlliamo anche sul sito del ministero dei Beni culturali, nella voce "Verso un novo Mibact, riorganizzazione del ministero". C'è allegata una scheda dove effettivamente si trovano i nomi di venti musei, divisi in 9 che avranno un dirigente di prima fascia, e altri 11 con dirigente di seconda fascia. Mantova non c'è. Ecco i musei che Franceschini mette in testa. Colosseo e area archeologica di Roma; Pompei, Ercolano e Stabia; Galleria degli Uffizi (Firenze); Pinacoteca di Brera (Milano); Reggia di Caserta; Gallerie dell'Accademia di Venezia; Museo di Capodimonte (Napoli); Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma, Galleria Borghese (Roma). Passiamo ai musei con direttore dirigente di II fascia, ma neanche qui troviamo Palazzo Ducale di Mantova. Ecco la lista: Museo Nazionale Romano; Museo archeologico nazionale di Torino; Galleria dell'Accademia di Firenze; Museo archeologico nazionale di Napoli; Museo nazionale d'arte antica di Roma; Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria; Galleria Estense di Modena; Galleria Sabauda di Torino; Palazzo Reale di Genova; Museo nazionale del Bargello (Firenze); Paestum.