Gli attacchi di panico curabili con farmaci o psicoterapia

Sono una studentessa di 19 anni, all'ultimo anno di liceo. Una settimana fa ho avuto un attacco di panico, o almeno così ha diagnosticato il medico del pronto soccorso che mi ha visitata, dopo tutti gli accertamenti. È stato inaspettato e improvviso ed è successo in un momento della giornata che sembra dei più sereni e rassicuranti, cioè mentre guardavo la televisione. Da allora ho paura che mi possa accadere di nuovo, a scuola o con gli amici. E soprattutto in momenti più delicati come quando, per esempio, guido l'automobile o svolgo altre attività potenzialmente pericolose. Cosa posso fare? DONATELLA, 19 ANNI, ROMA Gli attacchi di panico sono disturbi d'ansia molto diffusi. Sovente il primo episodio si verifica nella tarda adolescenza e, nelle donne, è due volte più frequente che negli uomini. Le cause sono molteplici, spesso si tratta di una reazione o di una risposta a fattori stressanti, soprattutto rispetto a eventi di perdita, reali o temuti. L'avvicinarsi dell'esame di maturità, per esempio, può essere uno di questi. Ebbene, non ci si deve preoccupare più di tanto perché esistono al giorno dopo metodi per contrastare questo spiacevole disturbo. Questi problemi, infatti, si possono risolvere sia con farmaci adeguati che con la psicoterapia, volta a comprendere, in particolare negli adolescenti, le motivazioni profonde, così da affrontarle e superarle. * PSICOTERAPEUTA E PSICOANALISTA DI ROMA