Phillips, una famiglia nata per la palla ovale

VIADANA Padre ex giocatore e ora allenatore, figlio e figlia, rispettivamente 24 e 21 anni, tuttora giocatori. Una famiglia interamente votata al rugby, eccetto la moglie, quella di Rowland Phillips, allenatore del Viadana di Eccellenza. Nelle settimane scorse, durante la pausa del campionato, il tecnico gallese è tornato a casa dove ha seguito la figlia Carys, tallonatrice ex terza linea, indossare la maglia della nazionale nel quarto d'ora finale della sfida alla Francia. «Nel primo tempo sono andate bene - spiega Phillips -. Perdevano solo 3-0. Poi è uscita la maggior forza delle francesi che hanno chiuso 27-0. Ma sono molto orgoglioso di Carys». E' la seconda stagione che la figlia gioca in Nazionale, con 8 caps all'attivo. «Ha giocato anche contro l'Italia continua - perdendo nel finale. L'anno scorso hanno giocato a Benevento: ci sono andato in auto e ho capito quanto è lunga l'Italia». Lloyd invece ha 24 anni e un passato negli Ospreys Under 16 nonché nel Neath e nel Galles a 13. Negli ultimi mesi è stato fermo parecchio a causa di infortuni. In passato ha fatto anche pugilato ad alto livello. Intanto il Viadana sta preparando la trasferta di domenica a San Donà. Grande lavoro per migliorare la touche andata malissimo a Rovigo. Infine ecco le designazioni arbitrali per la quattordicesima giornata di domenica (inizio ore 15). Il turno: Padova-Reggio (arbitro Roscini di Milano); Calvisano-Mogliano (arb. Falzone di Padova); Fiamme Oro-Prato (arb. Passacantando dell'Aquila); Capitolina-Lazio (arb. Mitrea di Treviso); San Donà-Viadana (arb. Traverso di Rovigo, diretta Raisport 1); riposa Rovigo. Classifica: Rovigo 54; Calvisano* 45; Mogliano 41; Prato* 36; Viadana 35; Padova* 28; Fiamme Oro 22; San Donà 20; Lazio* 12; Reggio 6; Capitolina 5 (*una partite in meno).(Leb)