Il Castel D'Ario strappa il pari con Bellini

CASTELVERDE Carnevali, Barbisotti, Mussa (42' st Ruggieri), Zarone, Mazzini, Raffaini, Campisi, Allevi, Pedrini (31' st Bassanetti), Azzini (40' st Villa) Guarneri All.: Mereni CASTEL D'ARIO Savi, Matkovic, Fantini, Becchi, Battistelli, Bevini, Binni (31' st Settimo) Palmeri, 836' st Rammairone), Morandini, Flores (21' st Michielotto), Bellini All.: Corghi Arbitro: Monreale di Sesto San giovanni Reti: 23' st Pedrini, 37' st Bellini Note: spettatori 80 circa, ammoniti Flores, Matkovic, Barbisotti, Guarneri, Michielotto CASTELVERDE (Cremona) Il Castel D'Ario soffre, ma poi sfiora addirittura la vittoria fallendo un calcio di rigore e martellando sino al fischio finale la difesa cremonese ormai in grave difficoltà. Trasferta, dunque, positiva in quel di Castelverde per gli uomini di Corghi, capaci di portare a casa un bel punto al temine di una gara in salita che, però, ha messo in evidenza il loro carattere mai domo. Quello disputato al comunale cremonese è un match dai due volti: primo tempo avaro di emozioni, complice il temporale che dal 25' del primo tempo ha reso il gioco di entrambe le squadre poco fluido e molto spezzettato; ripresa, invece, ricca di emozioni, con due reti realizzate e un rigore fallito. Il Castel D'Ario parte forte e al 16' si rendono pericolosi con Morandini, che in area impegna severamente il portiere. Al 23' Pedrini del Castelvetro tenta di sorprendere il portiere mantovano Savi, ma il suo tiro termina di poco a lato. Nella ripresa la musica cambia. Il Castel D'Ario dà l'idea di volere più dei suoi avversari la vittoria e al 15' Bellini semina il panico nella difesa cremonese che respinge un suo insidioso diagonale. Al 23', però, arriva il gol dei padroni di casa: Pedrini si invola in contropiede da metà campo e batte Savi in uscita. La reazione dei mantovani è veemente e al 29' arriva l'occasione più ghiotta per pareggiare: l'arbitro concede un rigore che, però, Bellini sciupa tirando sul portiere che riesce a respingere in corner. Al 37', però, gli attacchi del Castel D'Ario vengono premiati: è Bellini che, dentro l'area di rigore, si riscatta dell'errore precedente facendo secco il portiere con una bella girata. Il Castel D'Ario spinge ancora sull'acceleratore alla ricerca del gol-vittoria che non arriva per troppa precipitazione sotto porta.