SIAMO GRATI PER SEMPRE A MARCEGAGLIA

Erano gli anni fine '70 primi anni '80, la nostra famiglia abbastanza numerosa, tre maschi e una femmina. I figli maschi avevano finito la scuola dell'obbligo (allora la terza media) non c'erano le possibilità nè i mezzi e la volontà di farli proseguire nello studio. A questo punto ci rivolgemmo alla ditta Marcegaglia per chiedere il posto di lavoro affinché potessero dare una mano alla famiglia e realizzarsi attraverso il lavoro. Ebbene fummo chiamati a un colloquio diretto, insieme ad altri genitori con i figli. In quell'occasione capii la sensibilità del cavaliere. Anche lui aveva i figli dell'età dei nostri, aveva capito la nostra situazione, si era immedesimato nella nostra difficoltà e disse: "I giovani sono il futuro della fabbrica", di conseguenza li assunse nelle mansioni a loro adatte per l'età. Addirittura uno dei ragazzi dopo poco tempo si ammalò seriamente tanto da prevedere una lunga assenza. Lo riferimmo e lui ci disse: "Quando sarà guarito e sarà in grado di tornare al lavoro, troverà il suo cartellino pronto da timbrare". Noi eravamo consapevoli che poteva anche licenziarlo ma è tutt'ora in servizio nella stessa azienda. Grazie anche al suo fidato collaboratore, ora scomparso, Plinio Fiorini. Pertanto vogliamo ringraziarlo pubblicamente, certi che i suoi figli abbiano recepito la sensibilità del loro padre. Grazie cavalier Marcegaglia per tutto quello che è stato fatto, non lo dimenticheremo mai. Eugenio e Mariella Ravenoldi