Chiesa gremita per l'addio all'operaio

CALVATONE (Cremona) Tantissima gente ha dato l'ultimo saluto giovedì pomeriggio al 41enne Massimo Baracca, morto giovedì 23 in un incidente sul lavoro in un cantiere di Tornata. La chiesa di Santa Maria Immacolta non è bastata a contenere tutte le persone che volevano salutare il dipendente del Consorzio di Bonifica Navarolo deceduto per una disgrazia che ancor'oggi in tanti faticano a metabolizzare. A celebrare la messa il parroco di Calvatone don Vincenzo Cavalleri, quello di Vicoboneghisio, Cappella e Camminata don Alfredo Assandri (che ha presieduto la liturgia) e don Carlo Rodolfi, parroco di Sant'Ambrogio a Cremona. Al termine della cerimonia la salma è stata portata al cimitero di Mantova per la cremazione. Al termine della liturgia, il parroco don Cavalleri ha espresso alla mamma Rosa e a tutti i famigliari, «le più sentite condoglianze».