Il Dosolo batte di misura l'Olimpia Capitan Pedroni lascia il calcio

OLIMPIA Cimmino, Piva, Spica, Pellegrini, Pedroni, Viola, Cuoghi, Predari, Agosta, Ogliosi, Redini, Zampolli, Buzzago, Travagliati, Alji, Ercoli, Felchinlcher All.: Zanichelli DOSOLO Schianchi, Malacarne, Tommasi, Scaravelli, Sansone, Gardini, Deco, Malacarne, Crescenzo, Negri, Ongaro, Lodi, Rizzini, Bottoli, Sarzi, Domi, Gelati, Ndoye, Mortini All.: Araldi Rete: 10' Ongaro GAZOLDO Partita a ritmi blandi, da ultimo giorno di scuola, tra due squadre ormai salve da qualche giornata. Alla fine la spunta il Dosolo, ma l'Olimpia non ha demeritato. Primo tempo tranquillo, senza grosse occasioni. Ripresa un po' più vivace, con il Dosolo che al 10' si procura un rigore dubbio trasformato da Ongaro. L'olimpia preme per raggiungere il pareggio ma colleziona solo pali e traverse. Al 25' Alji si libera di due avversari, calcia ma la palla si stampa sul palo, sulla successiva battuta di Pellegrini è ancora il palo a salvare il dosolo. Dieci minuti dopo Ogliosi dopo un'ottima azione corale centra in pieno l'incrocio. Al 40' discesa di Predari neutralizzata con bravura da Schianchi. Finisce con la vittoria del Dosolo. Olimpia-Dosolo di ieri segna il ritiro dal calcio di Mirko Pedroni, capitano di mille battaglie dell'Olimpia. «La società con tutti i dirigenti e i compagni di squadra lo ringraziano di cuore. Grande Pedro!». Un addio dolce nonostante la sconfitta di ieri. Un addio con la salvezza in tasca per un giocatore di grande valore.