E sulla Smart adesso spuntano anche le ali

di Paolo Odinzov È cosa nota che alla Mercedes non avessero limiti, quanto a trovate ed estro, per fare della Smart una vettura stravagante e fuori dal comune. Questa volta, però, i tedeschi hanno superato di gran lunga i confini della normale immaginazione e creato un modello della citycar di Hambach che farà parlare di sé a lungo, oltre a essere destinato a diventare un oggetto di culto per i collezionisti di auto e non solo. Presentata la scorsa settimana al motor show di Shanghai nell'edizione definitiva, si tratta della Forjeremy: ovvero di una vettura, realizzata in collaborazione con lo stilista di fama mondiale Jeremy Scott, unica dal punto di vista estetico. A caratterizzarla è non a caso la singolare carrozzeria con le piccole ali integrate nelle fiancate posteriori. Sì, avete capito bene, proprio delle ali, che hanno ovviamente una funzione puramente estetica e, sottolineate nella forma da alcune decorazioni rosso fluo, fanno della forjeremy una vera opera d'arte su quattro ruote. Non è poi da meno, quanto a particolarità nel design, il salotto di questa automobile dove domina nella tappezzeria, quasi a voler trasmettere un senso di pace e relax, il colore bianco e spiccano negli allestimenti materiali pregiati tipo pelle e velluto oltre a equipaggiamenti dedicati tra cui il volante sportivo a tre razze. Potrebbe bastare. Ma la nuova e ricercatissima Smart, in vendita a breve con un listino a partire da 12.664 euro, per stupire punta pure su una particolare meccanica. Verde nell'anima e messa a punto come da tradizione per scattare in mezzo al traffico cittadino, oltre all'edizione benzina Brabus da 101 Cv verrà proposta con una propulsione completamente elettrica munita di motorizzazioni della potenza fino a 68 kW. «La forjeremy – dicono i progettisti – rientra come modello nella ristretta nicchia di macchine a tiratura limitata che da sempre la Smart produce per accontentare i clienti che vogliono il massimo quanto a esclusività». Dal 1998 a oggi la lillipuziana e coloratissima utilitaria, esposta addirittura al MoMa di New York, conta infatti ben 29 serie speciali delle quali 14 realizzate in Italia. ©RIPRODUZIONE RISERVATA