Via agli interrogatori per i 40 indagati La Minetti tra i primi a finire davanti ai pm

Tra i 22 destinatari degli inviti a comparire emessi dalla procura di Milano nell'ambito dell' inchiesta sui rimborsi, ci sono 11 consiglieri lombardi del Pdl e 11 colleghi della Lega Nord. Tra gli indagati figura anche Fabrizio Cecchetti, attuale presidente del Consiglio Regionale. Oltre ai 22 destinatari degli inviti a comparire, però, altri consiglieri, un'altra ventina in totale, sono indagati, anche se al momento non hanno ricevuto informazioni di garanzia. Tra questi anche l'ex consigliere Renzo Bossi (foto). Per il Pdl hanno ricevuto l'invito a comparire Giovanni Bordoni, Giulio Boscagli, Alessandro Colucci, Angelo Giammario, Antonella Maiolo, Nicole Minetti, Marcello Rimondi, Gianluca Rinaldin, Carlo Safiotti, Paolo Valentini e Sante Zuffada. Per il Carroccio risultano: Cesare Bossetti, Fabrizio Cecchetti, Angelo Ciocca, Stefano Galli, Alessandro Marelli, Enio Moretti, Massimiliano Orsatti, Ugo Parolo, Roberto Pedretti, Luciana Ruffinelli e Pierluigi Toscani. I 22 consiglieri sono stati convocati per gli interrogatori che si terranno la settimana prossima. Nicole Minetti è stata convocata il 19 dicembre. Le vengono contestate spese 'dubbie' nell'ordine di 27mila euro in tre anni. Scorrendo l'elenco analitico di ricevute e scontrini agli atti dell'inchiesta, la 'lista della spesa' dell'ex igienista dentale appare una delle più sobrie, nonostante gli 832 euro all'Hotel Principe di Savoia, i 400 euro di una cena da 'Giannino' e diversi pasti in ristoranti giapponesi.