Rifiuti a Porto, polemica sui depliants informativi

PORTO.L'opuscolo informativo curato da Mantova Ambiente, in distribuzione presso le abitazioni per illustrare le modalità di separazione e smaltimento dei rifiuti con il futuro sistema porta a porta, viene messo in discussione dal capogruppo di Porto Sicura all'opposizione, Giampaolo Voi. «Le spiegazioni sono in lingua italiana, inglese, rumena e cinese - replica - ma non sono stati inseriti il portoghese e l'arabo considerato che la prima popolazione per nazionalità extra Ue presente sul nostro territorio è quella brasiliana, la seconda albanese, seguita da Marocco e Cina. Era meglio non standardizzarlo ad altre realtà con composizioni etniche differenti. Il battage pubblicitario ci costerà 38.400 euro e poteva essere gestito meglio». (g.s.)