Lezioni di pesca e di cucina per ragazzi

CASTEL GOFFREDO. L'assessorato alle politiche giovanili di Castel Goffredo, anche questa estate alla fine di luglio, ha intrapreso due iniziative rivolte al mondo dei preadolescenti. La prima di queste iniziative, con Coop Arché e Pesca Polisportiva, è stata la 'Pesca Sportiva".
Gli incontri, in cui i giovani hanno potuto avere un corretto approccio alla pesca in un contesto di rispetto della natura e dell'ambiente, si sono svolti presso un laghetto al Poiano, frazione di Castel Goffredo. I pescatori più esperti, grazie alla supervisione del presidente della sezione pesca della Polisportiva Castellana, Adriano Vivaldini, hanno accompagnato e insegnato vari metodi per pescare le diverse specie ittiche che si possono trovare nelle nostre zone ottenendo grande soddisfazione dagli oltre venti giovani coinvolti nell'iniziativa. La seconda, in collaborazione con esperte cuoche locali: Luciana Corresini e Rosa Zanetti di Castel Goffredo e Gloria Crema e Vittoria Barbi di Asola; è stata 'L'arte culinaria", ovvero, l'attenzione ad alcuni piatti specifici del nostro territorio. Giovani cuochi, affiancati da esperte cuoche, si sono cimentati nell'apprendere tutti i segreti per preparare e cucinare alcuni piatti tipici del nostro territorio, quali ad esempio: il tortello amaro di Castel Goffredo ed il tortello di zucca. «Queste iniziative - dice Giulia Merlo, assessore alle politiche giovanili - hanno educato i ragazzi a sapersi confrontare e socializzare con persone più mature, condividendo momenti di vita quotidiana. Queste esperienze - prosegue la Merlo - hanno messo in risalto l'importanza del rispetto della natura e il buon rapporto che ognuno di noi dovrebbe mantenere con l'ambiente in cui vive».

Gaetano Danasi