ARCHIVIO la Gazzetta di Mantova dal 2003

Savoia addio, benvenuto Fc Sterilgarda Castiglione: nuovo nome per la serie D

 CASTIGLIONE. Nuova categoria, nuovo nome per la squadra di Castiglione delle Stiviere che si appresta a tornare dopo 25 anni in Serie D. Non si parlerà più di Castiglione Savoia ma di Fc Sterilgarda Castiglione. L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa svoltasi proprio nella sede del main sponsor dei rossoblù dal patron Rossano Zilia, dalla presidentessa Tiziana Tonello e dall’amministratore dell’azienda castiglionese Nando Sarzi. Va quindi nel cassetto un nome che in questi anni ha fatto la storia.
 Presente, oltre allo staff dirigenziale rossoblù al gran completo, il sindaco Fabrizio Paganella. La storica dicitura Savoia, che ha accompagnato i rossoblù per due stagioni, viene quindi sostituita dal brand della nota azienda casearia. «Legare il nostro nome a quello della squadra della città è un grande impegno - dice Nando Sarzi della Sterilgarda -, ma insieme a questa società vogliamo mettere le basi per qualcosa di importante. Siamo sempre stati vicini allo sport ma siamo un’azienda di Castiglione e ci è parso giusto legarci anche ad una realtà del nostro territorio».
 «Una sinergia tra una società ben amministrata come quella di Rossano Zilia e Tiziana Tonello e un’azienda così importante non può che essere accolta con grande favore - dice il sindaco Fabrizio Paganella -. E’ un’operazione delicata che sono sicuro sarà sostenuta dai castiglionesi. Compito nostro ora è fare le opere necessarie per adeguare il Lusetti alle norme imposte dalla nuova categoria in tempo per l’inizio del campionato». Vittorio Bonaccini da team manager passa ad assumere il nuovo ruolo di vicepresidente. «Una soddisfazione per me questo nuovo incarico, sono da sempre tifoso e appassionato delle vicende della squadra».
 Il ds Erminio Gizzarelli è al lavoro sul mercato per creare uno Sterilgarda Castiglione competitivo. «I due acquisti di Ruffini per la difesa e Pace per l’attacco sono già due mosse importanti - dice -, due giovani di buone prospettive esperti della categoria. Ora stiamo trattando per un portiere classe ’92, cerchiamo un centrale per la difesa e un paio di rinforzi a centrocampo. Importanti le conferme di Luciani, Ferretti e della nostra bandiera Zenocchini».
- Davide Casarotto