Sono la bussola dei turisti Diploma agli steward urbani

Sono stati consegnati gli attestati per i 44 steward urbani formati nei mesi scorsi con il contributo di Comune, Provincia e Regione. È successo ieri nella sala delle Colonne, in via Gandolfo. I corsisti - impegnati per 214 ore, di cui 42 dedicate a stage in città e 172 di lezione - sono di tutte le età. Il più giovane ha diciotto anni, ma anche ultra cinquantenni hanno ricevuto la formazione per ricoprire questa nuova figura professionale. Quattordici dei partecipanti sono stati selezionati dal Comune e hanno già iniziato a lavorare.
Il ruolo dello steward è diverso da quello di una normale guida. La guida ha una preparazione più specifica, ma limitata in un certo ambito; lo steward possiede invece una conoscenza più ampia, per offrire al turista informazioni, sicurezza e un comodo accesso ai servizi. Ai partecipanti sono stati donati due volumi: Omnia Mantova di Stefano Scansani, e il Sistema idroviario mantovano di Irma Pagliari. Gli steward sono stati premiati dall'assessore comunale al turismo Vincenzo Chizzini e l'assessore provinciale alla cultura Roberto Pedrazzoli che prima della consegna degli attestati ha aggiunto: «Fino ad ora i Comuni della provincia per informare e aiutare i turisti si sono rivolti alle associazioni di volontariato. Questa nuova figura rappresenta un passo avanti per il turismo mantovano che con questo corso offre più professionalità». (ma.sca)