Potenziati i servizi demografici

b ASOLA./b Più ampia, accogliente e funzionale. Si presenta cosi la nuova dislocazione dell'Urp (Ufficio relazioni con il pubblico), che dopo lo spostamento della polizia locale nella nuova sede di via Turbini, completa la logistica degli uffici del comune di Asola. Tutto è iniziato con il trasferimento del museo civico Bellini che un anno fa ha trovato sede adeguata nel restaurato palazzo dell'ex Monte dei pegni: gli spazi liberati in via Turbini sono stati, come detto, destinati ai vigili municipali, i quali, a loro volta, hanno reso disponibili le stanze occupate in precedenza; queste ultime accolgono ora i servizi demografici e tutte le pratiche dello stato civile e dell'archivio moderno; allo stesso modo l'Urp può ora godere delle dimensioni necessarie a garantire la riservatezza che richiede questo ufficio, ed è in grado di accogliere più comodamente (e con più sedie) i cittadini che vi si rivolgono. Ma le novità volute dall'amministrazione comunale, impegnata ad assicurare quanto la tecnologia e la normativa consentono in termini di miglioramento dei servizi, interessano le modalità stesse di gestione dei servizi: dal primo gennaio infatti il comune di Asola, in collaborazione con Sisam spa che gestisce l'applicativo, attiverà il protocollo informatico. «Si tratta - ha spiegato Arnaldo Tamburini, responsabile dell'Urp e dei servizi demografici di Asola - di un sistema di gestione del flusso documentale che comporta la digitalizzazione dei documenti e la loro archiviazione ottica in formato immagine. Ciò è finalizzato a un doppio obiettivo: accrescere l'efficienza delle amministrazioni attraverso l'eliminazione dei registri cartacei; migliorare la trasparenza dell'azione amministrativa tramite strumenti che permettano ai cittadini l'accesso alla documentazione». Il protocollo informatico è infatti collegato con lo sportello unico, altro servizio innovativo di recentissima introduzione, che consente al cittadino di scaricare dal computer di casa la modulistica necessaria all'istruzione di una pratica autorizzativa e di verificare, quand'essa sia stata presentata, la sua tracciabilità. Un altro servizio che gli uffici demografici asolani sono pronti a fornire è la carta d'identità elettronica, il nuovo documento di riconoscimento personale, simile a una carta di credito, che andrà gradualmente sostituendo la vecchia tessera d'identità.BR