Alonso: un po' indietro per una strategia diversa

b SAKHIR./b Se oggi, come è molto probabile, arriverà tra i primi tre al traguardo di Sakhir, sarà il primo pilota della Formula 1 a essere riuscito a salire sul podio in tutti i primi tre Gp della carriera. E cosi, dopo essere stato il primo «coloured» del Circus, Lewis Hamilton sarebbe al primo approccio dentro la storia di questo sport. Intanto si gode la prima volta in prima fila, a fianco di Felipe Massa, e qualcuno osa azzardare un parallelo con un altro grande sportivo di colore, Tiger Woods. Ma lui si schermisce: «Io non sono Tiger Woods, sono Lewis Hamilton. Sono completamente differente. Spero di avere in F.1 un impatto simile a quello che lui ha avuto nel golf».BR «Essere qui, in prima fila, dopo due grandi gare all'inizio di carriera, è comunque una grande emozione - ammette il britannico - E' che le cose continuano ad andare di bene in meglio. E pensare che il mio ultimo giro non è stato affatto il migliore della sessione». Oggi Felipe Massa dice che sarà più aggressivo che a Sepang. «Non mi preoccupa. Non mi intimidisce. Di certo è che a Sakhir abbiano chiuso definitivamente il gap con la Ferrari. Ed è magico essere in prima fila».BR Per tutto il week end è stato davanti a Fernando Alonso. «E' che questa pista è molto meglio di come me l'aspettassi, mi ci trovo bene». Insomma, è pronto a dare del filo da torcere anche al compagno di squadra.BR Che, subito dopo la qualifica, dice: «E' che abbiamo due diverse strategie. Se avessi avuto una strategia normale, sarei un po' più avanti». E allora, quest'ammissione di Alonso, ha il sapore di una rivelazione importante. Perchè un pilota col suo passo, con una McLaren molto competitiva, è in grado di dare la svolta alla sua gara. Se ha davvero il carburante per restare in pista più a lungo dagli altri, può tentare il sorpasso ai box. Ha però una preoccupazione: «Siamo, io e Lewis, entrambi sul lato sporco della pista, sarà difficile partire, questa è una pista difficile. E' un vantaggio per le Ferrari. E' che più di cosi proprio non potevo fare. Ma sono in ottima posizione per puntare al podio. Si può sorpassare, su questa pista, quindi si può dare battaglia».BR