Sermide, oggi c'è ‘Scrivendo Canzoni'

Tborna a Sermide la settima edizione del festival ‘Scrivendo Canzoni'. Stasera alle 21 l'appuntamento è in piazza Plebiscito con gli artisti, emergenti e non, scelti dalla scena nazionale. Ospiti speciali saranno Carlo Fava e l'inossidabile Mauro Pagani. Il Festival Parolemusica è sostenuto dal Comune di Sermide e dagli assessorati provinciali alla cultura e alle politiche giovanili.BR /b La serata sarà presentata da Fabrizio Canciani che darà il via alla manifestazione introducendo uno spazio musicale del cantautore mantovano Luca Bonaffini, artista che in questi anni ha notevolmente contribuito alla crescita del festival di Sermide.BR In questa occasione il cantante proporrà il pezzo portato di recente alla finale del Premio Gaber. Successivamente lo spazio sarà degli artisti emergenti selezionati dal concorso. Quella di Sermide è infatti una vetrina interessante anche per le nuove proposte alle quali viene offerta visibilità e un nutrito pubblico tra il quale spesso non mancano operatori di settore, media e addetti ai lavori.BR Dalle audizioni live, per l'universo acustico, la giuria ha scelto il cantautore Elia Billoni (in arte Dino Fumaretto) selezionato per l'originalità del suo progetto artistico. Billoni oggi riceverà la targa del premio «Scrivendo Canzoni 2005». Per quanto riguarda i verdetti della giuria sui cd, dopo una prima scrematura fra le migliori dieci realtà, la commissione ha selezionato il gruppo napoletano ‘I pennelli di Vermeer' (riceveranno il Premio della critica 2005) in quanto il lavoro della band è stato definito come il più interessante in termini di contaminazione tra la canzone d'autore, la musica rock e il teatro canzone. Gli ospiti invitati alla serata finale sono Mauro Pagani e Carlo Fava. Mauro Pagani (tra i fondatori della PFM, polistrumentista, arrangiatore e collaboratore di De Andrè) presenterà sia brani storici che tratti dal suo album ‘Creuza de ma' e riceverà il riconoscimento sia alla carriera che per l'album appena citato. Carlo Fava, con la sua interessante proposta di teatro canzone (considerato da molti critici come l'erede di Gaber) riceverà il riconoscimento per l'album ‘L'uomo flessibile'.BR Entrambi i premi sono stati istituiti alla memoria di Massimo Gorni.BR La rassegna di Sermide è una creatura preziosa. Un festival che in sette anni ha portato sul palco big e giovani artisti con un unico obiettivo: offrire alla canzone d'autore visibilità, contenuti e quello spazio che, anche a livello nazionale, troppo spesso sembra mancare.BR Lo scorso anno, Niccolò Fabi, Flavio Oreglio e gli altri artisti presenti a Sermide, avevano dato vita a un coinvolgente spettacolo davanti a un'affollata piazza Plebiscito. Una vetrina e un'occasione interessante, dunque, anche per gli artisti usciti dal concorso. Per chi è stato selezionato tra gli emergenti, infatti, anche questo è un modo per verificare quanto il proprio progetto artistico e la musicalità dei pezzi proposti, siano in grado di toccare la sensibilità degli altri. Del resto si sa, a volte basta l'ascolto di un pezzo, per far nascere tra il pubblico nuove passioni musicali.BR